De Rossi: “Non è giornalismo”

Siamo rimasti che ci aggiorniamo, non c’è questa fretta spasmodica anche se non nego che sia fastidioso avvicinarsi a gennaio così. Rimango allibito quando leggo sui giornali di incontri, fumate bianche, che io avrei detto chissà che cosa fuori da un locale. Questo non è giornalismo. Quando ci sarà l’annuncio della firma lo faremo noi, se non ci sarà l’accordo lo diremo, per il grande rispetto che c’è sempre stato. Si lavora per farlo, se ci fosse dato qualche problema grave non ci saremo neanche incontrati e con la massima chiarezza, serenità e per il rispetto per la piazza avrei detto “vado via”. Non nego che l’anno scorso ci ho anche pensato. Ma non è il caso adesso, sono felicissimo dove sto, non faccio giochetti di aspettare 20 giorni in più, 20 giorni in meno, non ho mai battuto i piedi a terra nei confronto dei dirigenti che quest’anno stanno facendo un grande lavoro. Devo pensare alla Roma e se dovessi andare via la prima scelta sarebbe l’estero, ma se non trovo nulla non posso certo smettere di giocare e ripiegherei sull’Italia

Evidentemente parla di noi… Ma anche di dirigenti che negli anni passati non hanno fatto il loro dovere. Che si riferisca a chi ha rifiutato i 70 milioni del Chelsea? Pensa come era contenta Unicredit.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...