L’invidia e la droga

Marco Borriello, uno che abbiamo tenuto fuori dall’11 otto volte su dieci, partito titolare in due occasioni, autore di due ricchi assist. Cinque milioni e quattrocento mila euro lordi di stipendio all’anno, ex di Belen e Nina Senicar. Quest’ultima ha dichiarato che Borriello “Era la mia droga, oltre al sesso non avevamo niente in comune”. Ma cos’altro puoi avere in comune con Nina Senicar?

Brutta la vita – eh? – se sei Marco Borriello.

Non ne parlo con invidia perché a me Borriello piace e apprezzo che, quando chiamato in causa per difendere la maglia di una squadra che a dieci giorni dalla fine del calciomercato lo ha dichiarato cedibile dopo averlo fatto giocare in Europa League, ci mette grinta e voglia. Anzi, capisco che con un contratto così, dopo i gol segnati anche lo scorso anno, dopo essersi trombato Belen e la Senicar, deve essere difficile trovarsi ai margini, in panchina o peggio in tribuna, vicino a gente disegnata male come Taddei e Simplicio, a parlare da solo riflettendo sul fatto che “trombo come un riccio, segno gol a grappoli e Luis Enrique mi mette in panca. Che brutta l’invidia”.

Lo vedi che infondo qualcosa accomuna questo blog a Luisenrico?

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...