Uomini e scelte

Nelle prossime settimane – ma anche nei prossimi giorni perché venerdì c’è la trasferta di Udine – Luis Enrique dovrà concentrarsi su uomini e scelte.
Dietro si fanno interessanti le opzioni sulle fasce. Nel duopolio Rosi-Jose Angel si è inserito Rodrigo Taddei che, fedele alla cultura del lavoro che lo ha sempre contraddistinto, sta mettendo in difficoltà il tecnico asturiano. Dell’esterno ormai ex offensivo si puó dire tutto: che sia brutto da vedere, che sia brutto da vedere giocare, che abbia dei piedi rinnegati sui campi da calcio brasiliani, che non si possa sentir parlare, ma non si può negare che sia un lavoratore che si sacrifica per i compagni, generoso (24 palloni recuperati domenica sera, secondo per passaggi completati dopo De Rossi), capace di attaccare e, probabilmente,  sa difendere un po’ meglio dei compagni di reparto. Taddei diventa una validissima alternativa a sinistra ma anche a destra. Juan è stato fatto fuori, neanche convocato domenica, con Burdisso rotto l’alternativa a Kjaer e Heinze è Cassetti. Chissà se il brasiliano è recuperabile alla causa ma credo di più che nella prossima sezione di mercato si rinuncerà a lui e al suo contratto.
A centrocampo il terzetto titolare sembra essere quello composto da Gago-DeRossi-Pjanic. Il romano e il bosniaco sono inamovibili, Luis Enrique non ha mai rinunciato al primo, ha rinunciato al secondo solo per infortunio. L’ex madridista sta scalando posizioni. Fondamentale la sua capacità di condurre il pressing salendo alto a caccia del pallone, ma anche la dote di scambiare posizione con DDR giocando indifferentemente davanti alla difesa ma anche da interno. Miralem passa da destra a sinistra indifferentemente. Vedo poche chance per Pizarro, Simplicio, Perrotta sembra averne di più come esterno basso mentre Greco sta risalendo le gerarchie e si sta proponendo come prima alternativa, soprattutto come ricambio “difensivo” (contro il Lecce è entrato al posto di Pjanic per cercare di arginare Cuadrado che stava diventando fastidioso).
Davanti io ho scelto il mio tridente: Lamela-Bojan-Osvaldo con Totti e Borini alternative. Per Borriello conto alla rovescia fino a gennaio come per Okaka.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...