Liverpool-Arsenal 1-2

Reina 5,5 – si fa battere nel recupero da Van Persie proprio sul suo palo, forse per il sole, forse un colpo di sonno post-prandiale;
Kelly 5,5 – sfoggia un mascellone che sembra il figlio di Ridge di Beautiful. Ci incespica in occasione del liscio clamoroso sul cross di Kuyt che sarebbe potuto valere il 2-1;
Skrtel 6 – non sfigura;
Carragher 5 – si perde RVP in occasione del pareggio. È imbarazzante che vada ancora in giro, a quell’età, pensionatelo;
Henrique 5,5 – il quasi omonimo di Lucho non aveva voglia: nessun affondo e quando è in possesso palla lancio lungo per liberarsi del problema;
Henderson 6,5 – fa vedere le cose migliori e dà una qualità che i compagni non hanno. In più, ammazza Arteta e provoca l’autogol di Koscielny;
Spearing 6 – un barattolo tutto polmoni;
Adam 5,5 – ordinato ma senza un briciolo di follia;
Downing 6 – completamente monofinta non riesce a dare un contributo di creatività;
Kuyt 5,5 – solita grande partita di applicazione, bei duetti con Suarez da cui scaturisce il fallo da rigore ma il successivo doppio errore (dal dischetto e sulla respinta) lo condizionano negativamente. Finisce la partita con la maglietta bagnata e il materasso ad asciugare sul balcone;
Suarez 6,5 – è di gran lunga il più pericoloso del Liverpool, procura il rigore ma non la imbusta mai;
Carroll sv
Bellamy sv – visto Downing, non riesco a credere che il gallese non sia meglio. Che ne abbia combinata una delle sue?
Dalglish 5,5 – continua a inseguire un calcio che non c’è più, imbottendo la squadra di inglesi, con un 442 piatto che punta a creare tanti cross ma senza un puntero di peso sono sforzi inani;

Sczcney 7,5 – miracoli in sequenza, il portiere polacco è protetto da Wojtila;
Sagna 7 – il migliore della fragile difesa di Wenger, copre il suo, quello dei compagni e spinge;
Koscielny 5 – un autogol ridicolo che dà la misura della sua immedesimazione con Mister Magoo;
Vermalen 5,5 – un po’ meglio del collega ma Wenger deve smettere di comprare ali e prendere un difensore vero;
Gibbs 6 – muscoli (un po’ fragili) e tanta forza di volontà;
Arteta 5,5 – dovrebbe essere il metronomo della squadra ma non ha abbastanza personalità da uscire a chiedere palla per dirigere il gioco;
Rosicki 5,5 – lui di personalità ne ha anche troppa, prende palla e la perde;
Song 6 – prima mezz’ora travolto dal centrocampo dei rossi. Poi si riprende e anche la cresta recupera verve. Poi inventa l’assist fantastico per RVP;
Benayoum 4 – mai visto, non pervenuto, nebbia agli irti colli;
Van Persie 8 – mal contate due palle toccate, due gol: sulla prima ruba il tempo a Carragher e gli fa fare la figura del pivello; sulla seconda è complice Reina ma quel tiro al volo è da sogno;
Walcott 5,5 – ci prova, dribbla, attacca, passa bene ma gli manca completante il tiro. Per un attaccante, mi dicono, è un problema. Grosso;
Gervinho sv – quando è entrato me so addormentato;
Diaby 6,5 – venti minuti di qualità;
Chamberlain sv – quindici minuti e un tiro pericoloso;
Wenger 6 – il Liverpool avrebbe meritato di più ma Arsene sa che a volte serve altro per vincere le partite.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...