Roma-Catania 2-2/Faccia un volo di aeroplanino chi ha nostalgia di Montella

Lobont 6,5 – con i piedi fa meglio di Gago, con le mani ne prende un paio difficili mentre mi è sembrato timido e piccolo tra i pali in occasione del gol di Marchese: un portiere senza presenza scenica è come un attore senza voce. Ma, a quanto pare, a Lucho piace così;
Taddei 5,5 – si danna l’anima e l’impegno è fuori discussione ma Gomez gli va via anche tra i pori del naso. Non é un difensore e non lo sarà mai. È stupido pensare il contrario, ma Lucho…;
Marquinho 6 – quello del terzino mi sembra un ruolo più adatto ai ferri del mestiere che gli ha fornito madre natura. Peró si scorda la posizione e fa il trequartista: lo ritrovi sempre al limite dell’area avversaria ma questo è un altro discorso. A Lucho piace così;
Kjaer 6 – non crolla, tiene il campo ma niente di più;
Heinze 5 – si specchia continuamente per controllare la piega della maglietta sui pettorali. Regala un rigore perché stava ammirando l’onda dei capelli. Specchio specchio del mio mazzo chi è che ha rotto il cazzo? Heinze!
Pjanic 6 – ha subito sui piedi la palla dell’uno a zero ma si fa deviare il tiro. Trotterella per un’ora poi si sveglia e con un unodue con Marquinho piazza l’assist per il 2-2. Puó dare di più: è la posizione a essere indigesta? I compiti di copertura? Anche perché non pressa…;
De Rossi 6,5 – prova di consistenza e grinta. Fa un paio di scivolate degne della Premiership… Che abbia dei rimpianti?
Gago 6 – prestazione in chiaroscuro: si inserisce e prova la conclusione più di colleghi talentuosi ma sbaglia un milione di passaggi. Ho capito quale sia l’equivoco: non è un centrocampista difensivo ma un regista. Siete in troppi. Dopo la firma del contratto di De Rossi puoi tornare a Madrid. Mi dispiace di non vedere la Dulko in tribuna… Certo che tra le squinzie di Borriello, Gago e le altre wags avevamo una bella tribuna vip ma l’abbiamo persa per strada da settembre a oggi… come l’Europa;
Osvaldo 5 – sta sempre in mezzo come quei tizi che vogliono entrare nelle riprese televisive per salutare mamma, papà e fidanzata. Lucho lo cambia e le cose migliorano, la manovra più fluida e siamo anche più educati;
Totti 7,5 – la prima mezz’ora è da incubo, sbaglia rigore e passaggi. Lui sa che se non è il migliore anche i compagni si perdono e allora si affida all’esperienza dei suoi 35 anni, si sfoga con guardialinee e Lodi ricoprendoli di insulti e si mette a giocare da par suo, più centravanti. Ne mette dentro due, Carrizo ne ferma altrettanti;
Borini 5,5 – dall’infortunio non è più lui. Rispetto all’ultima gara, si fa vedere maggiormente ma sempre meno mobile o forse meno disponibile a muoversi. Che abbia iniziato ad andare alle cene di squadra? A proposito: ma ‘ste cene di squadra… Non se ne parla più… Mica avranno litigato per le escort?
Bojan 6,5 – il suo ingresso segna uno scatto in avanti nella prestazione di squadra: allarga il gioco mettendosi a ridosso della linea laterale e poi taglia tutto il campo portando lo scompiglio nelle linee nemiche;
Simplicio sv – troppo poco tempo per dar mostra di qualcosa che non sia il sovrappeso;
Lamela 5 – troppi ghirigori che fanno tanto Menez, poi l’ennesimo tiro sbagliato per tirare rasoterra e debole;
Luis Enrique 5,5 – squadra offensivamente positiva ma Totti-dipendente. Difensivamente fragilissima come un malato terminale. Dopo nove mesi di lavoro era lecito aspettarsi qualcosa di più. Ma effettivamente: quanto di più?

Carrizo 6,5 – alterna cose buone a topiche clamorose;
Motta 5,5 – in un anno e mezzo di Roma non è mai stato tanto attento alla fase difensiva. Peccato che la Roma la incontri solo due volte l’anno e il resto tocca vedere quella pippaccia che Ranieri escluse per disperazione. Soffre tanto Marquinho. Pensate un po’ se questo è il suo massimo;
Legrottaglie 6,5 – controlla la situazione da fermo, mani giunte e rosario. Prega pure che non gli fischino un rigore contro e il suo dio lo esaudisce;
Bellusci 6 – si presenta con il taglio da moicano che sembra uscito da un Chelsea-Liverpool qualunque. Ma lui sta a Catania: lì chiodo che sporge è preso a martellate;
Marchese 7 – timbra con un bel gol una prova fatta di discese e copertura della zona. Dona due polmoni alla causa di un punto che non serve;
Izco 5,5 – la cosa migliore è il minuto che perde fingendo crampi;
Lodi 6,5 – sui calci da fermo è un’arma letale. Dirige il traffico anche se è lento e poco reattivo;
Almiron 4,5 – in vacanza, doveva essere espulso per un calcione ma l’arbitro, pavido non estrae eil rosso;
Gomez 7 – quando parte è imprendibile, è un folletto funambolo. Poi è disponibile nella fase difensiva, non sono pochi i palloni che recupera, più tutti quelli di Osvaldo da settembre a oggi;
Bergessio 5,5 – un poco in ombra.
Barrientos 6,5 – procura il rigore ed è una spina nel fianco giallorosso;
Seymour sv
Catellani sv – un paio di spunti interessanti;
Montella 7 – se la gioca scialla e ci da soffrire. Ho nostalgia dell’aeroplanino da novembre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...