Milan-Atalanta 0-1/Pietà

Abbiati 6 – salva il Milan da una punizione più severa ma sembra un po’ abbioccato sul tiro di Cigarini; come tutta la squadra;
Abate 4,5 – qualcosa in proiezione ma dietro soffre, soffre così tanto che sembra gli piaccia;
Bonera 5 – Denis La Minaccia lo fa nero;
Acerbi 5,5 – è arrivato da Chievo, sobborgo di Verona due mesi fa ed è già di gran lunga il migliore della difesa del Milan;
Antonini 5 – gioca i primi 15 minuti, poi black out;
De Jong 5 – lui che passa per centrocampista difensivo tosto e difficile da superare, su fa sorprendere da Cigarini, che gli spunta alle spalle, lo monta e purga. Chissà se almeno l’atalantino gli ha dato una carezza sulla pelata;
Ambrosini 4 – nullo e deleterio;
Emanuelson 5,5 – l’unico che aglia il campo cercando di spaccare l’Atalanta. Non ci riesce;
Boateng 5 – al 60mo parte il coro “c’avete rotto il cazzo” e lui pensa subito alla Satta. Si vede che nun ha fame di mordere l’Atalanta, pensa solo a mordere il culo della velina. Daje torto;
Pazzini 5 – non gli passano una palla buona che sia una, dopo un’ora decide che vuole almeno sentire la consistenza della sfera e retrocede un paio di volte a centrocampo per toccare il pallone;
El Sharaawy 5,5 – taglia il campo da sinistra verso il centro ma non riesce mai a fare male;
Nocerino 5 – entra per essere il salvatore della patria e rendere più mobile il centrocampo rossonero ma non combina niente;
Bojan 5 – sembra un film già visto: anche a Milano entra dalla panca. Non incide;
Constant 5 – vabbe, vuole provare qualcun altro?
Allegri 5 – a Sky dichiara che “Perdere due partite in casa non è certo piacevole”. Essi, livello di piacevolezza: gamba rotta in tre punti. Ma sbaglia squadra di partenza con un centrocampo di statuine. Quando cerca di rimediare i ragazzi si sono depressi;

Consigli 6,5 – il Milan tira poco, lui è sempre pronto;
Bellini 6 – presidia la fascia ma nessuno gli crea grattacapi;
Lucchini 7 – solido su Pazzini;
Manfredini 7 – lui c’era, il 30 marzo 2008, l’ultima volta che l’Atalanta sconfisse il Milan in casa. Sostituì Talamonti poco dopo il 30mo del primo tempo. Ieri come oggi, si era evidentemente giocato il 2;
Brivio 6 – ha un sinistro che sembra quello di Messi, educato e raffinato. Poi ha anche il tempismo giusto ma, chissà perché, sbaja sempre qualcosa che lo lascia nella mediocrità;
Raimondi 6 – offre un solido presidio sulla fascia di competenza;
Biondini 7 – nun se passa. Poi è pure rosso, a Silvio ha mandato di traverso l’orgettina del sabato;
Cigarini 7,5 – regia tranquilla, gol molto bello;
Bonaventura 6 – si spende in marcatura sui portatori di palla avversari. Paga in brillantezza;
Moralez 7 – mobile, estroso ma disciplinato. Copre quando deve e fa male quando può. Parliamone;
Denis 7 – fa venire l’angina alla difesa rossonera. Piazza l’assist per Cigarini;
Ferri e DeLuca sv;
Cazzola 6 – gioca poco ma mostra personalità;
Colantuono 7 – espugna San Siro: prima fa sfogare i rossoneri poi piazza il sinistro del kappaó. Allegri piange.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...