Mattia e Simone/Siena-Roma 1-3

Pegolo 6,5 – fa un paio di buoni interventi su Totti e Florenzi. Poi va con gli altri sei nani a inchiodare Larrondo sul monte calvario. Barabba Conte guarda;
Neto 7 – doma Destro nel primo tempo, inducendolo a girare al largo. Imbusta un bel corner svettando di testa;
Contini 5,5 – tiene botta fino a quando la Roma non dilaga;
Felipe 5 – regge il primo tempo, quando la Roma va a due all’ora. Poi i capelli bagnati di sudore gli si appiccicano davanti agli occhi e non capisce più gnente. Si fa anche fare un tunnel da Perrrotta nell’azione del 2-1;
Sestu 5,5 – stantuffo sulla fascia che produce tanti chilometri ma non fa male;
Bolzoni 6 – un appassionato della corsa, un podista. Il calcio però ha quel certo x factor…;
Vergassola 6 – della stessa schiatta degli Zanetti. Quasi quarant’anni e sentirli, percorrendo solo il minimo indispensabile di chilometri, coprendo una zona ben delimitato di campo;
Rubin 5 – spinge a testa bassa, guardandosi la punta dei piedi. La cosa fatta meglio della sua partita è l’assist di stinco a Perrotta;
Rosina 6 – si muove tanto: non correva così da quando a San Pietroburgo doveva fare a gara a chi prendeva per per primo la bottiglia di vodka sulla prospettiva Nevskij con gli altri piccoletti dello Zenith;
Valiani 6 – gioca a puntare Piris e si diverte, per un po’, poi inizia a divertirsi Piris;
Calaio 4 – non ha spizzato palla, chissà cosa sarebbe accaduto se il Siena avesse giocato in 11… Menomale che non dobbiamo pensarci;
Reginaldo sv – l’ho ammirato con una discreta panza. Il post Canalis è duro per tutti… Guardate Vieri;
D’Agostino sv – questo poteva sta al Real Madrid. Chissà se dalle parti del Santiago Bernabeu hanno idea della salvata che si sono dati;
Larrondo sv – entra, perché pare avesse predetto la vittoria del Siena. Lo vedete che allora lui è Conte sono dei perseguidati?
Cosmi 5,5 – core giallorosso, poteva darci il colpo finale con la katana… Invece… Larrondo e Reginaldo;

Goicoechea 5,5 – io nun ce capisco un cazzo e dico de panza quello che me viene dopo la partita (o qualche ora dopo.. Dipende da mi fija e mi moje) ma la palla del calcio d’angolo sul gol del Siena era sua. E de su nonno. Ridateme Stek;
Piris 6 – prima metà da 5: Valiani lo rimbambisce di finte e lui barcolla. Nel secondo tempo è lui che punta sostenuto da Pjanic che lo cerca con regolarità. Lui, come tutta la Roma, deve essere spavalda;
Marquinhos 6,5 – puntuale e preciso;
Castan 6 – cerca di picchiare, ci riesce. Mette la museruola a Calaió. Non è certo un’impresa da segnare negli annali;
Balzaretti 5 – confuso e arruffone e inconcludente e pettinato male. Devi annà a Merano: dieci giorni a ossiggenatte;
Florenzi 7 – bello l’assist per il pareggio di Destro, corona una partita di tanta sostanza zemaniana;
Tachtsidis 5 – L’unico calciatore che, quando è sostituito, è insultato dal suo allenatore. O, nel caso di Zeman, gli dice che ha giocato bene per prenderlo per il culo. L’apertura per Florenzi nell’azione dell’1-1 alza il suo voto da 4 a 5;
Bradley 6 – ripetitivo e periodico nel suo noioso appoggiare la palla su Balzaretti, nel secondo tempo aggredisce lo spazio e crea pericoli. Ma è possibile che a dicembre ci vuole ancora il cazziatone del l’intervallo per ricordarlo?
Pjanic 7 – palleggiatore naturale, deve inventarsi incursore. Lo fa a modo suo: crea pericoli con lucida follia decidendo di andare all’arrembaggio all’arma bianca e lascia i dubbi – e il palleggio – negli spogliatoi;
Destro 7 – primo tempo, scena muta, ad eccezione di un paio di spunti onanistici fini a se stessi. Nel secondo riesce a sfruttare i pericoli creati dalla squadra con esaltante puntualità;
Totti 6,5 – gioca regista perché chi è deputato allo scopo è palesemente non in grado di assolverlo. Avrebbe potuto fare un paio di gol, Pegolo, Nannolo e Pisolo glieli negano;
Perrotta 7 – che sogno entrare in campo e dimostrare a tutti che non sei finito, non sei un mercenario e che vali ancora e puoi dire la tua;
Zeman 6,5 – per una volta un cambio importante che dimostra quanto potrebbe rendere di più se non si limitasse a stare in panchina come in un’oppieria vietnamita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...