Samp-Roma 3-1/Zero Dark Delio Rossi

Romero 7 – para il rigore perché conosce il sangue che scorre nelle vene di Osvaldo, quello della testa di cazzo, quindi sta fermo, sbadija e poi si piega a raccogliere la palla. In precedenza aveva messo in corner una punizione di Totti e recuperato sicuro un paio di cross;
Gastaldello 5,5 – non si può dire che soffra Totti, perché l’unica cosa a soffrire era la schiena der cappitano, ma lui comunque dà una certa sensazione di incapacità;
Rossini 6,5 – a Osvardo je pija la coda e gliela nasconne;
Costa 6,5 – sicuro di sè e anche bello, non subisce il fascino di Lamela;
De Silvestri 5,5 – onesto pedalatore di fascia, di quelli che a noi ce fanno schifo perché se nun provano a fa il tunnel con ruleta incorporata nun se emozionamo. Massì, daje, gente cosi lassamola a prenne pizze da Deliorossimortaccitua;
Poli 6,5 – sfiora un gol con un bel diagonale. Centrocamposta piu spagnolo che italiano, uno dei pochi giovani che in questi due anni di nave scuola degli allenatori e asilo nido dei calciatori nun avemo preso in considerazione. Eccesarà un motivo… Forse che è bono al contrario dei nostri?
Krsticic 6 – un altro che a vedello te mette tristezza ma tocca capì ch er mejo ragù se fa pure colla cipolla;
Obiang 6 – meno appariscente del solito, e nun parlo del colorito;
Estigarribia 6,5 – parte il gol non è che si vede poi molto;
Soriano 4 – con lui in campo abbiamo giocato 11 contro dieci. Va a finì che Baldini e Sabatini se lo comprano;
Icardi 7,5 – recupera palloni, dà fastidio ai centrali della Roma e sullo stacco de testa umilia danielino. C’è chi cerca Destro, chi Osvaldo e chi c’ha Icardi. Ma mo nun vale più comprasselo…
Sansone 7 – questo lo avevo opzionato al fantacalcio. A Torino, Ventura manco lo guarda perche er vecchietto è amante della poesia americana e Gianluca è nato in provìngë dë Pùtenzë, je piace Papaleo;
Poulsen sv
Rossi 4 – c’ha pure i precedenti – anche se inutile negarlo a qualcuno era piaciuto vedere un allenatore, un “vecchio maestro”, prendere a sberle un ricco ragazzino, pure balcanico. Si permette di fare quello che ha fatto perché il suo passato, i suoi eccessi gli hanno precluso la panchina della Roma, sebbene sia “amico di” e sta Roma sia piena di lazziali. Ciò, nonostante abbia rilasciato interviste supplicanti: di dimenticare proprio il suo passato e i suoi eccessi per sedere sulla panchina e difendere la maglia che oggi lui non ha perso occasione di offendere. Io te dico con equilibrio e pacatezza: ammerda, tu ti tuffasti nella fontana del Gianicolo, ma prima io c’avevo pisciato dentro;

Stekelenburg 5 – senza scusanti, sei stato patetico;
Marquinhos 6 – ha il compito più difficile perché una scelta scriteriata gli ha messo davanti Lamela che non torna mai, tranne quando da quelle parti lanciano le borraccette con l’acqua;
Burdisso 4 – diciamolo, quando serve nun c’è mai e si vede solo quando c’è da protestà a dimostrazione che er fiato ce l’ha solo per chiacchierà;
Castan 6,5 – finché è stato in campo figura tra i più positivi. Poi il destino cinico e baro ce ne priva per un infortunio certo che, a pensarci bene, in settimana tutti i commentatori a sostenere che la “difesa a tre no perché i centrali so’ pochi”. Ao, ammazza che sfiga portate;
Lamela 5 – di gol ne fa due, crea pericoli ma posso confessare una cosa? Sti giochetti con la suola mi hanno pesantemente rotto i cojoni. Vojo gente sparagnina, vojo 11 Florenzi;
Bradley 6 – scarso forte ao, eppoi le palle migliori capitano sempre a lui. Famo pace cor cervello e accettiamo la realtà: questo faceva er polmone de centrocampo ar Chievo, a volte la riserva a Rigoni o Guana, nun è che potemo fa finta che sia Xavi;
De Rossi 4 – penoso: sbaglia il passaggio che apre il contropiede del primo gol, un passaggio a 4 metri mica a 40. Si fa umiliare di testa da Icardi sul gol che chiude la partita. E poi ha troppa barba, quelle guance nascondono qualcosa di losco;
Marquinho 5 – partita inutile, come un buco del culo sul gomito
Pjanic 6 – cerca di metterci la qualità di cui dispone ma forse non basta;
Totti 5 – senza Zeman sembra improvvisamente invecchiato. Come quegli anziani che perdono il compagno di una vita e lentamente si spengono. A sette anni di distanza riprova il gol che ha fatto il giro del mondo: lancio lungo di Bradley nell’angolo dove lui aspetta, ma tutto scomposto tira in curva;
Osvaldo 3 – partita abulica vissuta vivacchiando e cercando sempre la soddisfazione onanistica invece che la collaboraIone di squadra. Poi c’è il rigore sbagliato, che rientra in questo discorso ma anche in tanto altro ancora; allora non erano le doppie sedute, alzarsi troppo presto la mattina o il traffico sul raccordo. Allora tu sei proprio uno stronzo!!!
Florenzi 6,5 – entra e piazza due cross determinanti;
Dodó 5 – cercare di recuperare una partita così mettendo lui è come cercare si tappare la falla del Titanic con un cerotto;
Lopez sv – poco tempo ma ho l’impressione che sia più bono de Lamela;
Andreazzoli 5,5 – piazza in campo una squadra che cerca di coniugare il potenziale offensivo con la praticità. Quindi due mediani, tre centrali, Marquinho che spinge. Lamela parte larghissimo e punta dentro lasciando un buco a destra. Totti e Osvaldo non fanno lavoro difensivo e la squadra non può permetterselo. La vera dicotomia è tra loro due. E non lasciatevi influenzare dal fatto che uno dei due e una testa di cazzo juventina. Aurè sentite libbero de esprimere al riguardo.

Schema della Roma
👤
👪
🔮 💵🍺💁
🃏
💤 👽

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...