Zitti, zitti che il silenzio è d’oro

È più di qualche giorno che non trovo le parole. Dopo quello accaduto ieri credo si sia oltre passato un limite, morale, dal quale è difficile tornare indietro.

Quello che è uscito nella intercettazione di Fenucci e Sabatini è la conferma di valutazioni di senso comune che emergono dalla lettura dei giornali delle ultime settimane. In cassa soldi non ce ne sono, si compra solo se si cede. Non ci sarebbe niente di strano: lo fa il Milan, lo fa l’Inter, lo fa il Napoli e penso lo stia facendo anche la Fiorentina che si è svenata per Gomez ma probabilmente venderà Jovetic al prezzo della clausola rescissoria.

Le cose gravi sono due. La prima: la talpa che c’è dentro il centro sportivo di Trigoria e il clima di veleni intorno alla AS Roma degno della Chicago degli anni Venti. Ma vi sembra normale che capiti una cosa del genere? C’è in atto una guerra tra bande, evidentemente tra chi ha magnato colla Roma in tutti questi anni ed è finito fuori dalla porta con il cambio di gestione. Prima nel mirino è finito Baldini, ora c’è Sabatini.

Per quanto riguarda i contenuti: ma pensate che se qualcuno avesse intercettato i dirigenti delle società di cui sopra i discorsi sarebbero stati differenti? La cosa fastidiosa è che il 24 giugno il signor Pallotta dichiarava vibrante al Financial Times “Roma ti porterò in alto”, salvo poi ammettere che cercava un investitore capace di portare 75 milioni in cassa. Un po’ i soldi che doveva garantire lo sceicco di Perugia qualche mese fa.

Regà,i soldi nun ce stanno. Ragioniamo: la Roma cede subito Stekelenburg, poi compra Benatia ma il difensore dell’Udinese non è stato ancora ufficializzato perchè nel frattempo, nei giri delle comproprietà, la Roma si è sputtanato tutto il tesoretto Stekelenburg. Quindi, è palese che si sta aspettando di cedere qualcuno per cominciare a fare mercato (e chiuderlo in attivo come ha specificato qualcuno). Quello che me dà fastidio però che si facciamo le promesse. Eh no Pallò, nun me poi pijà per il culo!

Ora, siccome la situazione è questa io dico una cosa al partito che da qualche settimana è scattato all’offensiva contro Sabatini: se nun ce stanno i soldi, io me tengo Sabatini, nun me prendo nessun altro in giro, proprio perchè conosce il mercato come pochi, conosce gli uomini con cui trattare ed è un talent scout unico. Anzi, forse è mejo a comprà gli sconosciuti che con quelli forti forti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...