Roma-Chievo 1-0 (68′ Borriello)/E so’ dieci, gufi a letto male

De Sanctis 6 – poco lavoro. Tuona nell’ombelico dell’Olimpico quando chiama l’ultimo pallone scodellato in area dai clivensi, lo ha sentito pure la madonnina di Monte Mario;
Torosidis 6 – gli fanno giocare tanti palloni che dallo stress perde i capelli e la pelata gli si allarga a vista d’occhio con il passare dei minuti. Malgrado la fiducia, la manovra si impantana un po’ dalle sue parti: a volte crossa un po’ a cazzo, altre sembra mancargli il coraggio per affondare. Forse il mio problema è che il greco non è Maicon ma non è nemmeno colpa sua;
Benatia 7 – la parola è quella, ce la avete sulla punta della lingua… La usiamo sempre… Muro. Ormai e uno dei nostri Watchmen… Muro giallorosso 2;
Castan 7 – ao Benatia sarà Muro 2 ma lui è il mattone su cui quel muro è costruito;
Dodo 6 – traumatizzato da Zeman, pensa solo a difendere. Così timido che l’Olimpico sembra pendere a destra per quanto il gioco si appoggi su Torosidis. Nel secondo tempo spinge di più ma è con Balzaretti in campo che la Roma sblocca;
Pjanic 7 – impossibilità di essere normale. Ogni palla è pennellata, verso, nota. Poi si inventa la zingarata di alzare il braccio prima di un corner e/o una punizione facendo credere agli avversari che stia chiamando uno schema;
De Rossi 6 – una serataccia. Paloschi gli si attacca alla barba, gli chiede una sigaretta, degli spiccioli per una birra. Capitan Record vola basso e pensa solo a nun fa cazzate, nun perde palla davanti alla difesa. Del resto ha avuto per anni un maestro in tal senso, Pizarro, che ne perdeva una a partita, quindi sa benissimo come (non) si fa;
Strootman 6,5 – Mister Pressing. Talmente attento al dettaglio che va a cagare il cazzo a Puggioni su una posizione per non fargli posizionare bene la barriera. Capito? Il diavolo è nei dettagli ma Strootman è il diavolo;
Ljajic 6 – non proprio benissimo eh. Circola per linee orizzontali e fa il grande raccordo anulare della difesa clivense ma nun entra, nun prende mai l’uscita giusta e se impantana all’uscita Laurentina. Poi a un certo punto, imbocca la rampa, lascia passà Florenzi ed esce l’azione del gol;
Borriello 7,5 – sacrificio, è vero. Un uomo e un calciatore nuovo ma da lui oggi serviva il gol da centravanti vero. Ed è quello che ha fatto, quando andava fatto e come andava fatto. Anche questo è un dato che non è possibile trascurare:
Marquinho 5 – peggiore della Roma. Non riesce a dialogare, non si innesca mai, sparagna due tiracci, poi esce;
Florenzi 7 – entra e aggiunge una certa vivacità e l’attitudine a sapere quello che serve;
Balzaretti 6,5 – meglio del collega che ha sostituito;
Bradley sv – entra per il muro finale;
Garcia 7 – altro capolavoro. Ci sta facendo venire curiosità per capire cosa direbbe dopo una sconfitta. Speriamo di scoprirlo più tardi possibile;

Puggioni 6,5 – lavoro poco, che la Roma ha giocato malino, un po’ lenta;
Frey 5 – sbaglia sul gol quando lascia troppo spazio a Florenzi e perde l’opportunità di togliergli la palla quando avrebbe potuto;
Dainelli 5,5 – andava cacciato quando, ammonito, va a spintonare Kevinone Strootman. Lui non sa ma nelle lingua natia, l’olandese pressante gli ha sussurrato “Tra 7 giorni sarai morto”;
Claiton 6 – ingaggia un bel duello con Borriello, finchè dura;
Sardo 6 – bel cagacazzi ma deve capire che gioca con l’ultima in classifica, e deve cagà er cazzo de meno e spazzare meglio l’area;
Bentivoglio 5 – altro protestatore seriale, incide zero a centrocampo;
Rigoni 6,5 – lucido nella regia, prezioso nei raddoppi;
Hetemaj 5 – chissa che je avemo fatto a questo. Corre er doppio ma conclude poco;
Dramè 5 – soffre tanto Torosidis;
Paloschi 5 – fa lo stopper su De Rossi;
Pellissier 4 – va solo in fuorigioco e la Roma non usa la tattica del fuorigioco;
Papp 5,5 – fa a mettersi davanti alla porta;
Estigarribia sv – entra e segnamo. Je vojo bene;
Acosty sv – un paio di spunti interessanti;
Sannino 5 – ha fatto quello che poteva.

Primi 5 minuti tra corner e una ripartenzA del chievo

10 marquinho doppio tiro
Pannic nn vede dodo
15 appoggio in profondita di rigoni per paloschi in area di rigoni che sbaglia controllo, benatia gliela spazza addosso e poi in rimessa dal fondo. Che rischio l’anno scorso o due fa sarebbe finita in porta

Dopo prima ha preso una pallonata nelle palle poi una scarpettata di Sardo in testa

Primi 15 minuti: I nostri non trovano le misure agli attaccanti del Chievo che partono compatti da molto dietro e poi si proiettano in avanti

20 duetto ljajic torosidis, cross basso parato puggioni
23 missile di strootman

L’Olimpico pende a destra: la passiamo sempre a Torosidis

Scusate ero a pulire il bagno ma qualcuno lo ha detto che era seconda ammonizione per Dainelli?

Oggi sui calci piazzato alziamo la mano per pensare a uno sxhema

22 gol borriello su iniziativa florenzi e duetto conljajic in area

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...