Roma-Sassuolo 1-1 (Aut. Longhi 19′, Berardi 94′)

De Sanctis 6,5 – salva prima su Floro Flores, poi non può molto su mischione rugbistico risolto dal calcio di Berardi;
Maicon 5,5 – continuo ad avere l’impressione che giochi con il freno a mano tirato: trotterella come un vecchio cavallo bono per l’ammazzatora che ha paura de fasse male mentre bruca l’erba della merenda. O se la fuma… O se la beve, fate voi;
Burdisso 5 – male male. Perde due palloni che rischiano di trasformarsi in altrettant e occasioni da gol. Un caso che la macchina si sia inceppata quando l’argentino è entrato? Io non credo proprio;
Castan 6 – il migliore del reparto difensivo giallorosso: chiude il suo, quello de Balzaretti e pure quello de Burdisso, come ai tempi di Zemanology;
Balzaretti 6 – sta parecchio sulle sue perché Berardi gli gira intorno pronto ad approfittare di ogni spazio. Balza gli sta vicino, qualche volta affonda ma tanto, cui prodest?, in area non c’era nessuno e comunque non è in grado di raggiungere la testa di nessuno con quei piedi;
Pjanic 7 – a centrocampo o in attacco suono sempre la stessa musica: un piacere per gli occhi;
De Rossi 6,5 – tatticamente indispensabile, va a coprire tutte le falle che si aprono e per un pelo non acchiappa anche Kurtic prima del gol;
Strootman 6 – non pensavo di vedere stanco l’olandesone pressante, eppure ieri è capitato anche questo. Però per 70 minuti nun se passa;
Florenzi 7 – sta davanti e dietro, a destra, sinistra e pure al centro. Pare na gangbang;
Borriello sv – una mezzora francamente non giudicabile. Un fallo vigliacco lo manda anzitempo a spedire sms alle sue groupie. E cosi domenica sera a Roma nun ha scopato nessuno;
Ljajic 6,5 – diteme quello che ve pare: se ne magna almeno tre, solo davanti alla porta, lo so. Però cazzo quelle tre so tutte farina del suo sacco, le cerca, le crea e le distrugge. Vabbè, migliorerà;
Marquinho sv
Bradley 4,5 – l’eroe di Udine si è perso. Sempre che quel marine ci sia mai stato. Sbaglia ogni appoggio e quelli del Sassuolo lo hanno capito in fretta visto che ogni palla importante transita tra i suoi piedi e lui regolarmente la consegna agli avversari. Pare un corpo estraneo alla squadra anche perché i suoi piedi non palano la lingua dei Pjanic, degli Strootman o dei De Rossi. Sbaglia pure la palla da cui parte l’azione dell’1-1. Qualcuno ha l’ardire di gridare “fallo” ma se non lo grida Ilaria D’Amico che è davvero esperta io non ci credo;
Caprari 4,5 – mortacci tua. Se te volevi fa vede qualcuno te dovrebbe spiegà la differenza tra pubblicità buona e quella cattiva. Tra l’anno scorso e ieri me sei costato 4 punti. Mori;

Pegolo 7,5 – in quattro anni a Siena ha raccolto 89 volte la palla in fondo al sacco. Ieri è stato necessario un ridicolo autogol per bucarlo. Ingaggia un duello personale con Ljajic e lo vince. Li mortacci tua e de quella pegola de tu madre;
Antei 5,5 – proprio Ljajic lo buca quando vuole. Tossico;
Bianco 6 – è al centro del fortino. Con la sua pelata offre momenti di lucida ironia catenacciare, rifiutandosi di capire di quale colore sia l’erba nella metà campo della Roma;
Acerbi 6,5 – recuperi e botte. Per i primi bravo lui (tra cui un quasi autogol, ma sarebbe stato chiedere davvero troppo), per gli altri bravo l’arbitro;
Quello co’ la maja 23 5,5 – anche lui inchiodato nella sua metà campo;
Marrone 6 – questo me lo ricordo perché è il protagonista del primo fallo da rigore su Ljajic. Poi perché il suo nome rievoca metaforicamente quello che è, uno juventino demm…;
Magnanelli 5,5 – più che Magnanelli questo magna le caviglie e spura pure gli ossi;
Missiroli 6 – dovrebbe appoggiare la manovra offensiva ma finisce sempre per rinculare dietro… Giuro non è na cosa brutta…;
Longhi 4 – un autogol così… A vincere cosi allora si sarebbe potuto parlare di culo. È anche vero che se ti metti in otto in area di rigore la possibilità che non ci sia lo spazio per pensare è concreta;
Floro Flores 5 – settanta minuti ad aspettare l’occasione giusta e poi tirarla addosso a De Sanctis;
Berardi 6,5 – talentino col vizio delle gomitate… Del resto è juventino e con la loro indulgenza gli arbitri lo stanno già ambientando al clima della casa madre;
Kurtic 6 – pennella il cross per la rissa finale;
Farias 6 – peperino vivace;
Zaza sv
Di Francesco 6 – io cerco di portare rispetto al lavoro di tutti e la Roma si deve abituare a giocare contro squadre che si arroccano in dieci nella propria metà campo, per poi giocarsi tutto gli ultimi minuti. Mi sta bene, fa il suo ma non raccontate alla gente che il Sassuolo è venuto qua a giocarsela.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...