Roma-Catania 4-0 (18′ Benatia, 9st Destro, 14 st Benatia, 35 st Gervinho)

De Sanctis sv – proprio un pomeriggio prenatalizio: pandoro, panettone, torrone e panpepato. E’ annato pure a fa i regali a un certo punto ma in tv nun s’è accorto nessuno che mancava, tanto er Catania dall’artra parte nun c’arivava propio. Torna a casa ingrassato anche se nun prende gol;
Maicon 7 – a tratti straboccante, manca solo che si porti a spasso per il campo gli avversari aggrappati alla schiena. In un paio di occasioni crea da solo delle occasioni da rete: al 37′ un affondo sulla destra rischia di trasformarsi in un gol simile a quello dell’autorete di Cacciatore contro il Verona. All’8 del secondo tempo una grande discessa sulla destra con duetto reiterato con Totti porta a un assist allo stesso capotano della Roma che svirgola fuori;
Benatia 8 – semplicemente perfetto. Con le gambe tentacolo fa delle chiusura impressionanti che sembra un incrocio tra Lorella Cuccarini e il polpo Paul. Pronostico? Nun se perde!
Castan 7 – Benatia ruba l’occhio e i palloni ma pure lui non scherza: arpiona, spigne, piagne e fotte;
Dodo 6,5 – il Catania è veramente poca roba. Lui se dà da fa, attacca che tanto Barrientos nun fa paura. Manco je se appiccica er ciuffo alla fronte col sudore, perché obiettivamente suda poco;
Pjanic 6 – solita guida poetica. A volte je basta guardà co’ mezz’occhio a sinistra che il Catania collassa a destra, lui accarezza er pallone e lo spedisce cantando a un compagno. Malgrado la diffida, non ha mai esitato ad andare a dire all’arbitro quello che pensava: non abbiamo il super udito dell’uomo da sei milioni di dollari ma è facile immaginare cosa possa aver detto un bosniaco ricco de talento che è vissuto nella patria del cullo all’insù a un incapace e incompetente come l’arbitro di domenica pomeriggio;
Bradley 7 – è evidente che il ruolo suo è il perno davanti alla difesa e non l’incursore. Lo piazzi fisso in preda al solipsismo di far girare la palla nel modo più semplice possibile e lui lo fa, poi pressa perché l’odore del sangue ingrifa un marines come lui;
Gervinho 7,5 – ao ridete pure, se magna dei gol incredibili, segna goffamente ma prima de ride andateve a rivedè cazzo come parte in occasione del quarto gol, la summa di Corri Forrest Corri: parte palla al piede ne supera 5 palla al piede, ai figli dell’Etna je resta solo il vento e guardare. Sta cosa l’ha fatta arte quattro o cinque volte. Voi ridete il me tengo Corri Forrest Corri;
Totti 6,5 – sarà un caso ma tornato lui è tornato il gol. Voleva segnà e secondo me quando ha svirgolato quella palla de Maicon je so girate a elica. Se vede che deve riprende’ confidenza co’ la partita, dopo du’ mesi in cui ha ripreso confidenza con la natiche di Ilary. E se nascerà un bambino poi lo chiameremo Tendine Rotuleo;
Ljajic 6 – meglio quando esce Destro perché tutta quella gente davanti je dava un po’ noia quando andava a portà la palla a fa pipì nell’area catanese; uscito il centravanti, le pisciate sono riprese con regolarità;
Destro 7,5 – adesso vorrei vede quel rubentino che fece er fotomontaggio co’ Bud Spencer se c’ha er coraggio de arzà la testa. Assist, gol, spunti spettacolari, sta tornando la promessa che fu e che pagammo a peso d’oro;
Taddei 6,5 – tutti a pensà, tutti a dì, tutti a ingiurià sto ragazzetto che da anni sta a Roma senza na chiacchiera, senza na polemica. E anche con il nuovo corso che sembrava poterlo aver messo da parte, il buon Rodrigo timbra er cartellino come l’ape operaia che è;
Florenzi sv – famolo riposà che ce torna utile più avanti;
Ricci F. sv – artro romano, la stirpe continua, basta che nun se trasforma in Zotti;
Garcia 7,5 – se gioca tutti gli assi in un colpo solo prendendo un bel rischio però dimostrando a tutti, calciatori compresi, che la partita se vince nun ce so cazzi;

Frison 5,5 – io lo ringrazio perché dopo un primo tempo che sembrava poter rinverdire i fasti di gente prestigiosa come Pegolo e Avramov, a inizio secondo ce regala quella papera;
Peruzzi 5 – questo è quello che dopo un minuto doveva esse ammonito – che vorrei ricordà agli arbitri in genere che dal primo al novantesimo è tutto uguale, se è giallo è giallo, se è rosso è rosso, nun conta ‘n cazzo se è il primo o l’ultimo minuto;
Rolin 5,5 – la barba gli dà un tono austero, me dispiace vedello impantanato sotto l’Etna ma tant’è mo so cazzi tua, la B è dura;
Legrottaglie 5 – falli, falli, falli, sarà cristiano la chiesa nun vede de buon occhio tutta sta attenzione ai cazzi dell’artri;
Alvarez 5,5 – ammazza che culturista. Ve lo ricordate Tofting? Quer barattolo danese che la Gialappas perculava ogni Europeo/Mondiali? Ao questo è moro e pieno de tatuaggi ma a incontrarlo in una bettola de Buenos Aires c’è da avecce paura. Chissà se Icardi ce proverfebbe a rubaje la donna…;
Izco 5 – anche lui ce la mette tutta a facce ride: domenica pomeriggio all’Olimpico mancava solo l’effetto dei vetri che si rompono: ne ha sparate almeno una in Sud e una in Nord. Er pallone non è stato più ritrovato;
Guarente 5,5 – regia… uhm, attenzione… passaggi… uhm… boh… ma avete visto che capelli?
Plasil 6 – poraccio, in che gabbia de matti è capitato. Ma pure te Plasil, hai fatto gli Europei, sei arrivato in semifinale… ma cazzo poi annà ar Catania? Ma lo hai visto Pulvirenti?
Castro 4 – ah bo nun ho capito se era lui o Raul Castro;
Leto 5,5 – un ber dito ar culo;
Barrientos 5 – idea luminosa: scappa, perditi tra le tette di Wanda Nara o de su sorella ma scappa;
Biraghi 5 – zappatori così è piena la Serie A. Se qualcuno prova a chiamallo alla prossima asta del fantacalcio je torgo er saluto;
Bergessio e Monzon svv
De Canio 5 – poro De Canio, lui non ce la fa proprio a sarvallo sto Catania. ‘Na squadra disperata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...