Roma-Verona 2-0 (75′ Florenzi, 85′ Destro)

De Sanctis 6,5- paratona su Juanito Gomez e assist a Destro con la gamba offesa. Capito che roba?
Maicon 6,5 – dopo 15 minuti respira a bocca aperta e la pelata produce una schiumetta che ricorda tanto le birre rosse del Belgio. Non dirompente come in altre occasioni, gioca da ala pura, restando spesso quasi impalato sulla trequarti gialloblù, dove se mbottiglia (!!!);
Manolas 7 – al 9′ grande recupero su liscio di MYM, passa la gara ad intimidire gli avversari, li imbruttisce con sguardi torvi, entrate dure. Gli manca solo il cinturone e il cappello nero da cattivo del Far West;
Yanga-Mbiwa 6 – alterna stronzate a cose belle. Quest’ultime si verificano quando stacca il cervello e gioca di istinto, magari usando il fisico per spostare l’avversario; al 15′ sfiora il gol di testa su corner;
Cole 5 – la Roma gioca zoppa perché a sinistra lui non affonda mai e quindi non c’è mai l’apppoggio su quella fascia. E pensare che di fronte a sé aveva Sorensen che per caratteristiche fisiche e tecniche non può certo portare offesa alla sua metà campo, ma il Wags Boy non me approfitta e se ne sta appartato nella sua trequarti;
Pjanic 7 – un paio di spunti da fuoriclasse, numeri, dribbling, si proietta anche spesso nell’area di rigore avversaria a cercare gloria, ma purtroppo gnente;
Keita 8 – alla fine del primo tempo je scappava la pisciarella nervosa perché s’è messo vicino al corridoio per rientrare negli spogliatoi ed è scappato al bagno. Je ce vole un pó pe srotolallo tutto. È stato lo schermo della difesa e il perenne appoggio dei compagni. Personalità da vendere, la porta a tracollo come una sciarpa manco fosse la terza gamba;
Nainggolan 6 – gioca meno di nervi e più di ragionamento che per un ninja come lui è una specie di ammissione: “sto un po’ a corto di fiato”;
Ljajic 6 – va meglio quando si allarga e punta l’area di rigore creando spazi e magari saltando l’uomo. Ma è poco incisivo;
Totti 6 – spigne, corre, canta e porta la croce, ma non riesce mai a illuminare la scena;
Destro 8 – facile avere negli occhi solo il fantastico gol con cui delizia il pubblico accorso per il 38mo genetliaco del capitano. Dimenticarsi di due facili gol sciupati. Però è proprio così, se fa gol così, me scordo tutto, anche perché per riuscire a creare certe occasioni, bisogna fare i movimenti giusti. E lui li fa;
Gervinho 7 – entra e scardina la difesa scaligera. Disegna sul campo traiettorie anarchiche e anarcoidi, saltando gli avversari come sagome. Un canto libero meraviglioso e letale come lo sguardo di una femme fatale di De Palma. C’è da rimanere ipnotizzati;
Florenzi 8 – sblocca la partita con una magia degna del capitano. Segna e allarga le braccia quasi a cercare di contenere la gioia dei cinquantamila accorsi all’Olimpico. Poi, in occasione della traversa giura sulla nonna che era corner e l’arbitro gli crede;
Paredes sv – subentra per il Ninja e mostra sostanza e regia;
Garcia 7 – si prende un rischio con Paredes togliendo un ninja e inserendo un pischello;

Gollini 6 – so cosa state pensando… Quel gol da quaranta metri… Però, le responsabilità maggiori sono dei compagni che non hanno portato pressione sull’uomo con la palla… Non c’è portiere che con la sfera a quaranta metri sta tra i pali. Lo ha detto Marchegiani e a lui credo perché sui figlio gioca nella Roma. Gomblotto!!!
Sorensen 6,5 – al 28 pt toje na palla dalla testa del cappitano che mentre era ancora in volo lo manda a fanculo. Insuperabile e manco permaloso;
Moras 6,5 – urge trapianto de capelli, che de testa le pija tutte;
Marques 6,5 – pure lui insuperabile di testa;
Brivio 4,5 – la Roma sfonda ripetutamente dalla sua parte;
Obbadi 6,5 – quantità e qualità, non sarà Nainggolan ma almeno ci mette dignità;
Tachtsidis 6 – perché uno come me sa come si scrive Tachtsidis? Chiedetelo al Maestro;
Ionita 5,5 – si vede poco, molto poco, ma sfiora il gol;
Gomez J. 5 – tocca una palla, per poco non segna, ma poi si prende l’aperitivo libero. Da Gusto dietro via del Corso è pure pieno de gnocca;
Nenè 5,5 – centravanti di lotta, di fatica e di falli;
Jankovic 5 – terzino aggiunto, è travolto da Maicon;
Campanharo 6 – ho visto cose… Sembra quasi un centrocampistino con delle potenzialità. Gira voce che lo ha scoperto Pantaleo Corvino;
Toni 5,5 – come ai bei tempi: entra e se vince;
Valoti sv – non si vede;
Mandorlini 5 – quanto godo, sto leghista demmerda, godo più a vince così dopo che c’ha creduto per settanta minuti piuttosto che vincerla 3-0 dopo 15′;

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...