Manchester City-Roma 1-1 (4′ Aguero, 21′ Totti)

(The Normal) Hart 7 – inciampa col tacco 12 quando deve correre ad abbracciare forte Totti. Er Capitano je fa er cucchiaio e non ha neanche la delicatezza di menarglielo in cambio. Il biondino se la lega al dito e al 50′ salva su Pjanic, mentre prima aveva salvato su Gervinho;
Zabaleta 5,5 – al 54′ roncola er capitano. Manco le scale de San Pietro te salveranno. Nessun perdono, te possano venì le emorroidi brutte brutte;
Kompany 6,5 – offre la netta impressione di essere l’unico nella retroguardia Citizens che sta cosa sta facendo;
Demichelis 5 – Totti je passa vicino come er 31 a certi vecchietti che stanno ancora a legge la paletta dell’autobus;
Clichy 5,5 – per tenere Maicon ce ne vojono tre e lui conta mezzo;
Navas 5 – male male, non aiuta il compagno in difficoltà, non dà qualità alla squadra, me pare pure un poco infastidito;
Fernandinho 6 – calamita palloni, quando l’effetto elettromagnetico non funziona, se la va a prende con aggressività;
Y. Tourè 5,5 – il primo tempo non struscia palla e se indispettisce pure perché i giallorossi je gireno intorno e je passeno dietro e non sia mai che Yaya è uno che se fa prende (campo) da dietro. Nel secondo tempo entra incazzato e comincia a spigne colle braccia e a ingoiare campo, ma combina poco, ma almeno fuga i dubbi sulla sua mascolinità;
Silva 7 – quanto è bello vederlo giocare, serpentine, dribbling, assist che tagliano il campo. Ao, pare Pjanic!!!
Aguero 5 – annullato dall’insalata greca arricchita dal cetriolone. Bello solo lo smarcamento in occasione del rigore;
Dzeko 6,5 – er gomblotto c’è sicuro se uno bravo come Pellegrini lo toglie dopo che aveva fatto venire i capelli rossi a Yanga-Mbiwa;
Lampard 6,5 – è l’attaccante più pericoloso dei Citizens;
Milner 6,5 – offre un contributo importante di lotta e qualità, aggredendo Cole, preso nell’unico momento de rincojonimento;
Jovetic 5 – sparagna du’ belle palle in tribuna. Meno male;
Pellegrini 5 – all’ingegnere je ce vole ‘noretta pe’ capì come je l’ha ncartata Garcia e allora toje na punta e mette un centrocampista. Pe coprisse? Chissà… Forse, sicuramente per cercare di togliere il pallino a chi lo controllava;

Skorupski 6,5 – attento e composto, un portiere zen;
Maicon 6 – inizia distribuendo pacche e sorrisi, compresa quella ad Aguero dopo 3 minuti: sta messo male con il corpo, non nel senso che caca male ma che la posizione che assume rispetto all’attaccante argentino è tutta sbajata. Ma siccome c’ha i cojones, al 5′ prende una traversa piena. Passa la partita nella metà campo inglese, cercando di dimostrare che se so sbajati;
Manolas 7 – sui social è già un proliferare di battute su Benatia con scopa e spolverino che spiccia casa del greco. Poi c’è so le femmine a cui il ragazzone maglia 44 solletica il suino. Ieri con prepotenza ha messo la museruola a mezzo City. Che je piaccia er sadomaso?
Yanga-Mbiwa 6,5 – pronti e via è l’anello debole della catena evolutiva della difesa giallorossa. Come vola ‘no schiaffo lo pija lui. Poi Dzeko se dà na carmata e lui capisce che quando volano gli schiaffi è mejo non annà troppo pel sottile e restituire l’offesa. Così comincia a sparambiare in tribuna, a fa le facce brutte, pure ‘na sana sceneggiata di quando in quando tanto pe perde tempo;
Cole 7 – se lo merita il riconoscimento. Non spinge tanto ma non sbaja gnente, diagonali, chiusure… Sarà l’aria inglese, “aria di casa mia”;
Pjanic 7 – due grandi occasioni che sciupa ma non mi sento di fargliene una colpo. Cuce regia artigianale, cambiando campo con rapidi e precisi rovesciamenti del fronte di gioco, facendosi trovare sempre sulle linee del passaggio nemico, infilandosi nelle maglie dei giganti del centrocampo inglese;
Keita 7,5 – con Yaya Toure amici amici ma pronti e via al primo contrasto lo manda subito a fanculo insieme a tutti i suoi trisavoli dopo un contrasto molto duro. È il Bosone di Higgs del centrocampo giallorosso, la particella del Dio del calcio;
Nainggolan 7 – se Seydou Il chiaro è il dio, Radja è il demone: delizia con assist per il capitano. Si batte contro l’omo nero e non rinuncia mai allo scontro anche se Yaya è er triplo de lui, un confronto che pare Davide contro Golia. Mozzica tutte le caviglie celesti;
Florenzi 6,5 – sciupa una bella palla di Totti su cui sarebbe dovuto partire un attimo prima. Non ha creduto e penso che come Mosè non vedrà la terra promessa.
Totti 7,5 – ma perche Re? Dopo i sette re di roma venne la Repubblica e poi l’Impero. Ode a te Francesco “Augusto” Totti;
Gervinho 6 – finalmente ne fa una giusta al minuto 42 quando costringe (The Normal) Hart in angolo; prima e dopo, sbaglia quasi tutte le scelte, mal consigliato dall’impellente bisogno di dimenticare i suoi trascorsi inglesi e la pelata che ha visto tutta Italia;
Iturbe sv – tocca un pallone ma lo fa cantare;
Holebas e Torosidis sv
Garcia 7 – se mette ner taschino Pellegrini. Il City non tira mai in porta. Poi, quando il gioco si fa duro, mette dentro due terzinacci. Paraculo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...