Roma-Empoli 1-1 39′ Maccarone, 49′ Maicon

De Sanctis sv – altra partita da spettatore, altra partita piena solo di rilanci dal fondocampo;
Maicon 6 – sembra voglioso, inizia con una bella diagonale su Pucciarelli arrembante. Molto presente a livello offensivo, è grave l’errore nell’episodio che ha deciso la partita: l’espulsione di Manolas. Sale male e tiene in gioco Pucciarelli. Segna e finalmente vedo qualcuno che sbraita per recuperare il pallone e rincominciare subito la partita, un tentativo di ribadire una leadership fortemente indebolita;
Manolas 5,5 – poraccio, abbocca al trucco di Saponara, facendo un fallo pressoché inutile: sempre meglio far tirare l’attaccante piuttosto che cercare di intervenire e rischiare l’espulsione. Poco prima aveva compiuto un intervento difensivo determinante;
Yanga-Mbiwa 6 – difende bene la porta, sembra l’unico a ricordarsene;
Holebas 5,5 – al 23′ pt bella diagonale. Al 23ºst, evidentemente il suo minuto, fa uno spettacolare Coast to Coast che non pareva Holebas ma Micheal Jordan, ma ha ricordato Holebas quando ha sprecato tutto con tiro di destro ribattuto. È colpa di Destro. Uno dei pochi che sembra fisicamente strapotente e lui la contestata preparazione estiva non l’ha fatta essendo arrivato l’ultimo giorno del calciomercato;
Keita 6,5 – su Wikipedia alla parola felpato c’è scritto Keita. È di gran lunga quello con la corsa più fluida ed efficace, direi veloce per far capire come sono lenti i compagni e l’unico tra quelli in maglia rossa avvincere i contrasti con quelli in maglia blu, rafforza la mia convinzione che durante le pausa natalizia si è fatto un richiamo di preparazione che la squadra abbia le gambe pesanti. Famo finta che sia vero;
Nainggolan 6,5 – va bene che sei l’unico che ci prova sempre da fuori area, ma a)cerca de pijà non dico la porta ma armeno er portiere avversario e poi b)visto che non la pij a ‘ncerto punto comincia a pensà che la stai a fa fori dar vasetto. Se riuscisse a fare i cambi di gioco al volo come ha provato a fare un paio di volte non sarebbe Nainggolan ma Totti con la cresta. Prende una ammonizione che neanche sui campi dell’interregionale ho visto. In confusione, pensa che l’arbitro abbia fischiato la fine e invece era solo un calesse. In soldoni, primo tempo male male. Come la Roma. Secondo tempo benino, un po’ meglio della Roma, a dire il vero. Quindi, per sapere cosa non va, bisogna chiedere a lui;
Pjanic 5,5 – Forse gli pesa il soprannome di piccolo principe. De esse er cocco de Totti. Da oggi potrei chiamarlo piccolo stronzo. Dopo che ho scritto questa cosa si è inventato l’assist dell’uno a uno, però non basta, non basta Mira;
Iturbe 6 – al 20′ l’infortunio, segno di una maledizione su questa Roma, non voglio piagne che era stato il migliore, però sembrava il più vivo;
Totti 5 – malino: nella corsa, nei passaggi (pochi in totale), nessuna scintilla e nessuna presenza in area di rigore;
Ljajic 6 – ce la mette tutta, è l’unico che salta l’uomo, ma nun tira manco lui. Anzi, noto spesso momenti di stizza suoi versi i compagni che non gliela passano, e dei compagni verso di lui quando è Adem a non passarla. Lui almeno fa il 96% dei passaggi riusciti, mica nespole;
Florenzi 6 – spreca un’occasione clamorosa perché prende la tangenziale per controllare un pallone;
Astori 5 – prende una traversa su calcio d’angolo. Sembra avere un conto aperto con l’arbitro Russo. Nervoso, forse ha capito che presto dovrà spiegare alla fidanzata che toccà tornà a Cagliari;
Verde sv – ennesimo segnale del francese che il mercato è stato fatto a cazzo?;
Garcia 5,5 – Ha fatto conferenza stampa usando l’# della società. L’unico segnale positivo è che facciamo meno difficoltà a battere le rimesse laterali… Ecco come stamo. Però nun te poi presentà dopo il quarto pareggio a esaltà la reazione. Della reazione non ci sarebbe bisogno se non si andasse sotto regolarmente;

Sepe 6 – nun tiramo mai, nun se la raccontamo;
Hysaj 6,5 – un muro su cui Holebas sbatte e sgrugna ma nun passa mai;
Rugani 7 – bello è bello, se c’era Destro se lo pappava;
Barba 6 – qualche sbavatura;
Mario Rui 7,5- fa una scena indigna quando recita sul contatto con Pjanic, fanno ride quelli che si rotolano per terra un quarto d’ora poi, quando l’arbitro ferma il gioco, saltano in piedi a protestare. Dopo un minuto fa salvataggio spettacolare Florenzi, schiaccia Maicon, spesso sta pure al centro;
Vecino 6,5 – fluido e veloce, punge e picchia;
Valdifiori 6,5 – al 26 meraviglioso assist per Maccarone. Vince il confronto del fosforo con Pjanic;
Croce 6,5 – tecnico e tenace, prende un’ammonizione surreale per una pallonata in faccia. Giusto per dire quanto è incapace l’arbitro Russo;
Saponara 5,5 – va a due allora proprio come tutto il Milan. Procura il rigore. Il suo composto dissenso per un’ingiustizia dovrebbe essere d’esempio;
Maccarone 5,5 – se vede sul dischetto;
Pucciarelli 6,5 – bello spunto all’8′ su cui Mapou fa quasi rigore. Nel secondo tempo fa una scena indegna quando Mapou gli toglie palla e lui se rotola come se gli avessero tolto il dente del giudizio senza anestesia. Ma è bravo, salta spesso l’omo anche se i nostri sono per lo più birilli;
Zelinsky sv – fa rigore, Russo vaffanculo;
Mchedlidze sv – si impegna;
Signorelli sv – quando entra Compagnoni sentenzia: “Mezza serie B su Signorelli”. Capito co chi abbiamo pareggiato;
Sarri 6,5 – alla fine espellono anche lui. Certo che soglie dalla roba bona perché questi dopo 100 calcio correvano appressavano come forsennati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...