Verona Roma 1-1 26′ Totti, 39′ Jankovic

Benussi 6,5 – blocca tre-quattro situazioni, non che lo avessimo sottoposto a chissà quale tiro a segno…;
Pisano 5,5 – se chiama Eros e Cole, che a casa sua è stato un discreto sciupa femmine, cerca de dasse da fa e lo prende spesso da dietro;
Moras 6 – il mattone più grosso del muro di Mandorlini;
Marquez 5,5 – qualche incertezza ma non è bastato;
Brivio 5,5 – i compagni vedono che Florenzi lo mette in difficoltà e lo azzoppano;
Ionita 6 – randella e gioca poco la palla, più che altro usa la pala per scavare la trincea;
Tachtsidis 6 – pure lui mattoncino;
Halfreddson 6,5 – pure lui dopo 3 minuti prova ad ammazzare Florenzi. Siamo in italia e lui è ancora a piede libero. Però è l’unico del Verona che cerca anche di attaccare lo spazio giallorosso. Al 62′ ci grazia quando sbaglia l’apertura in un facile contropiede 3 contro 3;
Juanito G. 5 – terzino aggiunto, si vede quando esce dal campo
Toni 7 – Marta lo tiene a stecchetto, come può se abbraccia De Sanctis, tutta la carica sessuale la scarica in contrasti e spallate ai difensori della Roma. La cosa comica – e che la dice lunga sul momento Roma – lui, 38 anni, da compiere, vince tutti i duelli fisici nel secondo tempo, Manolas non lo tiene più;
Jankovic 6,5 – con noi ha il dente avvelenato e lo lima quando si avvicina la partita con la Roma. Dopo un minuto e 40 secondi tenta un’operazione a cuore aperto a Keita. Ovviamente ce purga ancora, 3 dei suoi 19 gol in A li ha fatti a noi. Se non è accanimento questo;
Obadi 6 – lui o gli altri difensori del Verona, fanno veramente poca differenza;
Greco sv – in questo pomeriggio demmerda ce mancava solo er gol dell’ex;
Lazaros sv – questo c’ha er cognome che pare na bestemmia “Cristodeli mejomortaccitua”;
Mandorlini 6,5 – complimenti, bel catenaccio. Almeno negli ultimi 20 ci potevi provare di più, te portavi a casa 3 punti. E grazie per tutto il pesce;

De Sanctis ng – io non è che vojo fa er piagnone ma che cazzo de sfiga. Prendiamo un gol con mezzo tiro in porta, insomma un pelo de (s)figa ce sta pure. E che chezzo;
Florenzi 6,5 – bello spunto sulla fascia al 31′ con assist per Ljajic. Poi ce lo azzoppano e me resta l’impressione che fosse stato il migliore in campo;
Manolas 5 – al 23′ sfiora il gol di testa. Ogni volta che ha la palla tra i piedi toglie il dubbio su quanto sia impedito. Poi, più va avanti la partita, più soffre i duelli fisici con quel 38enne di Toni, se fa pijà per il culo, se fa girà ntorno, ce manca solo che je offre un po’ de Feta de culo vicino all’osso;
Astori 6 – capisce con ritardo – o forse glielo dice Garcia nell’intervallo ma ce sarebbe dovuto arrivà da solo – che er Verona gioca er 9-0-1 e che Toni (dovrebbe) tenello Manolas (anche se poi nun ce riesce) quindi lui se sposta in pianta stabile nella metà campo gialloblu. Non che serva a molto;
Cole 6,5 – di incoraggiamento: al 18′ st un bell’affondo sulla sinistra. Finisce in crescendo;
Nine gol Anna 5 – ha la cresta moscia e tutta pettinata da un lato: cerca de fasse la riga da na parte co na striscetta de capelli mesciati, è il simbolo della confusione nella testa dei giocatori della Roma. Al 10′ bel tiro di sinistro da fuori. Qualche recupero, niente più;
Keita 6 – gara onesta;
Pjanic 4 – al 21′ st sbaglia un passaggio a Gervinho e poi se ferma a metà campo a guarda i cartelloni pubblicitari del Bentegodi che augurano “buon compleanno” a Luca Marangoni. E io che urlo da solo contro il televisore “Ma che cazzo te fermi? Li mejo mortacci tua”. Quando esce è in bianco e nero che sembra de sta dentro Pleasantville;
Ljajic 5,5 – al 9′ bello spunto, serve una buona palla a Gervinho che cicca il controllo. Al 12′ esce dai blocchi di una punizione di Pjanic, ma tira su Benussi. Al 31′, su inserimento di Florenzi, tira al volo alto di poco. Poi al 35′ addirittura se mprovvisa terzino al posto di Florenzi, e fa pure na bella chiusura su nun me ricordo chicazzo. Pija pure na traversa al 40′. Nel secondo tempo non pervenuto, non l’ho visto più, j’ho dato un corpo de telefono ma gnente, “l’utente selezionato non è al momento raggiungibile”;
Totti 6,5 – quinto gol in carriera al Verona, qualche giocata, ma è legnoso, ma almeno il motivo so i reumatismi della vecchiaia, mica er cazzo moscio come per i compagni;
Gervinho 4,5 – al 9′ cicca il controllo e se magna un gol che li mortacci tua. Al 19′ una splendida serpentina ma sbaglia l’assist per Totti. Secondo tempo? Telefono spento, lo deve aver lasciato sul balcone de Giulietta;
Torosidis 6,5 – al 6′ st tre salvataggi consecutivi. Er più svejo con Cole del pacchetto arretrato, se vede che ha cambiato er piano tariffario per essere sempre raggiungibile;
Doumbia 4 – come mi nonna, lui er telefonino nun ce l’ha proprio, lu’ telefonano ma manco squilla;
Verde 5 – be, appena ntrato, prova a fasse er crociato tentando 17 doppi passi su un filo d’erba recitando Capitano, Mio Capitano, il tutto pe tirasse fori da sto pianto greco. Nun ce riesce, prendesse ripetizioni da Strootman;
Garcia 6 – probabilmente tutto è inficiato dall’assoluta mancanza di spunto dei singoli ma mi chiedo come, dopo tre messi che troviamo avversari in 9 in area di rigore, non si sia mai visto un tentativo di cambiare il canovaccio del fraseggio orizzontale sulla trequarti avversaria.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...