ROMA-NAPOLI 1-0 22′ Pjanic

De Sanctis 7,5 – nun sbaja gnente. Al 28′ pt si esibisce pure in una passeggiata per fare un intervento da terzino. Chiude la partita con tre super parate per dimostrare che lui, sì, la panchina la farebbe solo ad Handanovic, ma solo se deve e a patto che Lobont non fa la claque allo sloveno;  
Torosidis 5,5 – Merdens lo umilia ancora e ancora e ancora. Allora lui fa il giro largo, cambia fascia, ma il belga lo insegue, s’è trovato bene la prima volta e sai com’è, quando uno sta bene…;
Manolas 7 – Francobolla Higuain, spiccia l’area dall’argentino e poi trova pure er tempo de pulì tutte le palle vaganti nei sedici metri giallorossi vincendo cosi il premio difesa della porta, esibendosi in un paio di interventi decisivi, uno su de Guzman che Piccinini non se na faceva na ragione;
Astori 6,5 – forse abbiamo una coppia centrale. L’ex Cagliari sembra aver trovato la sua dimensione di samurai che si butta in mezzo alle linee nemiche e nun fa prigionieri e il più delle volte spazza;
Holebas 5,5 – pure lui litiga co Ljajic: su una ripartenza da calcio d’angolo je fa cenno de annà, er serbo parte e corre come se nun ce fosse un domani e Holebas se ncazza “Che cori quanno te pare? Mica lo sapevo che potevi annà così forte”;
Pjanic 6,5 – se nasconne dietro ai cartelloni pubblicitari. Forse a fa pipi. Poi sbuca all’improvviso in area de rigore e segna. Pe nun facce mancà gnente – semo tifosi della Roma che ce voi fa – pija pure per il culo la Sud poi indica qualcuno in tribuna e je fa dei cenni che in antica bosanski jezik vuol dire “tre mesi nun ho giocato me stavo a riposà, mo segno e faccio er boss de Trigoria”. Pazzi, solo a Roma. Chissà ndo cazzo stava quando se perdeva o pareggiava e, uno a uno, svanivano gli obiettivi;
De Rossi 5 – fa 75 segni della croce prima dell’inizio della partita perché  ha capito che è l’unico modo de uscinne vivo. Piccinini ci informa della settimana travagliata in cui ha sofferto di dorsalgia, ennesimo disturbo degno di Moliere che gira a  Trigoria, pare l’ha importata Doumbia dall’Africa. Perculato da tutti fa più uscite a vuoto che papere Luca Giurato o docce solari Carlo Conti. Poi ogni tanto gliene riesce una tipo quando salva in scivolata su Merdens che attutisce il tiro del belga e scalda i cuori del pubblico pagante;
Nainggolan 6 – per 75 minuti la gioca solo di testa, gliela passa solo De Sanctis su rinvio. Poi, al 76′ comincia a giocà, prende pure confidenza con l’area di rigore del Napoli, addirittura vede il colore degli occhi di Albiol e conclude che fino a quel momento non era stata poi na gran perdita;
Florenzi 7 – inizia svagato, forse sta a pensà a quello stronzo de Ljajic che nun voleva fa la foto. Sciorina almeno 45 minuti ad alta intensità, fa una trincea sulla fascia destra, suo l’assist a Pjanic;
Ljajic 5,5 – è aprile e Maggio non lascia spazio a poesia alcuna. Spreca un’occasione clamorosa mettendola a centrocampo a un metro dalla porta di Andujar. Mi ha ricordato quando, l’anno scorso, contro il Sassuolo, si involò tre volte verso la porta avversaria e per tre rinnegò Cristo, Allah e pure sua sorella. Per sempre adepto della chiesa dell’ennesimo dribbling tanto per non affrontare la Uomo la responsabilità del tiro in porta;
Iturbe 7 – comincia correndo come un pazzo. Il gol è suo che lavora bene una palla al limite dell’area di rigore;
Paredes sv – è bello vederlo prendere palla a testa alta a centrocampo, petto in fuori, alzare il colletto della maglietta manco fosse Cantona e poi sbagliare un passaggio al compagno a  tre metri. So cose che fanno piacere;
Yanga Mbiwa 6 – quando Rudi lo mette dentro ero preoccupato dall’evidente miss match con Merdens, invece Tanga Ambiguo alza il muro e il belga se deve annà a cercà le terga sicure di Torosidis
Ibarbo sv – entra e cerca de fa vede che pure lui sa giocà ar pallone;
Garcia 6 – in panchina urlava e sbracciava, sembrava voler cercare si sostenere psicologicamente e nervosamente i suoi. Non è stata una buona partita, tanti, troppi errori. Rudi sa. La cosa preoccupante è che il risultato è casuale, frutto dei miracoli di De Sanctis e il muro eretto da Manolas, ma neanche in queste due settimane siamo migliorati, in gnente. Solo il risultato, che è casuale;
Andujar 6 – sul gol non può niente, sembrava Sepp Meier sul gol del 4-3 in Italia-Germania. Ljajic lo grazia e manco grazie dice, Iturbe la porta non la vede proprio, Nainggolan lo centra;
Maggio 6 – il primo cross lo fa al 70′ ma controlla Ljajic in maniera impeccabile, basta solo aspettare l’ennesima finta;
Albiol 5 – al 14′ intervento falloso sul folletto argentino, ammonito. Al trentesimo intervento scriteriato ha ricevuto in dono un bombolotto di Iturbe che ritorna sempre in piedi;
Britos 5 – in enorme difficoltà tecnica con Iturbe;
Ghoulam 5,5 – comincia a sbananà presto, ma sbanana presto a cazzo di cane;
Jorginho 4 – parla, parla, parla, provoca ma dalla nazionale sei finito a lottà co gargano per un posto in squadra, parla de meno e allenati di più;
David Lopez 7 – chiude tutti i buchi, spunta in tutte le situazioni scabrose. Premio Rocco Siffredi;
Callejon 5 – male male, non si vede mai, ha una palla buona, la sciupa perché cerca di diventare apostolo della chiesa dell’ennesimo dribbling;
De Guzman 5,5 – anche lui spreca a sufficienza che torna a Napoli a panza piena;
Mertens 7 – il giocatore che fa tutto bellissimo e si perde in un acquario fatto di onanismo radical chic. Ha un paio di super occasioni che manda in malora. Datecelo, sul comò di Zanzi ce sta bene;
Higuain 5,5 – al 14 sciorina subito un assist, ma la sua partita si limita a due o tre giocate di qualità, e basta. Datece pure lui;
Gabbiadini 6 – lui è Harry Potter, entra e fa magie, ma De Sanctis gli lascia la cicatrice;
Zapata sv – lotta fisicamente con Manolas;
Insigne sv – superfluo. Scommetto che se sta a fa un pianterello;
Benitez 5,5 – ha capito presto come se fa in Italia, e a Napoli in particolare: chiagne e fotti. Stavolta il fottuto è lui. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...