Torino-Roma 1-1 58′ Florenzi, 64′ Maxi Lopez

Padelli 6,5 – due-tre interventi in sicurezza. Premio Pompiere, freddo e sicuro quando la situazione si fa incandescente, fa piacere sapere che ha giocato il 30 percento di palloni in più rispetto a Ibarbu, tanto per dirne una;

Maksimovic al 26′ sembrava del gatto: R2D2 lo pubta, je fa vede l’ologranma di un doppio passo, lui nun ce casca come Obi Wan Kenobi, ma salva capre, cavoli, hobbit e ewoks; 
Glik 5,5 – se dico polacco demmerda me squalificheno er blog? No, perché, merda è nammerda: falloso, brutto da vedere, scomposto;
Moretti 5,5 – non ti puoi lamentare, forse il rigore su ddr era cercato, ma quello su doumbia era sacrosanto. Comunque, come Lotito dimostra, lamentasse paga… Tranne che alla Roma;
Bruno Peres 6,5 – giocatore che in questo Torino sembra fuori posto. Palla al piede sembra inarrestabile, una bella capacità di corsa e tecnica brasiliana. Io me domando e dico: mannaggia ar dio delle sigarette, a Sabbatì, stai ogni tre per due in sud america, ma come cazzo t’è scappato questo? Ma lo fai pijà a Petrachi?
Vives asporta la caviglia dx a R2D2 al 30′. Più arancione che giallo. Poi fa l’asssit a Maxi;
Gazzi 6,5 – finisce la partita sfatto completamente, così sudato che il rosso dei capelli je cola sulla maja della salute;
El Kaddouri 6,5 – un paio di inserimenti positivi. Su uno, Manolas mura;
Darmian 7,5 – bel cambio di gioco per il pareggio torinista. Quando il Toro cambia passo lo deve a lui. Manco suda, esce fresco manco fosse Pjanic;
Martinez 4 – sbaglia controlli come avesse invertito gli scarpini. Giocatore da B… olandese;
Quagliarella 6,5 – gioca di sponde con tanta buona volontà; 
Maxi L. 7 – Entra e pareggia. Lo dicevo che il Toro giocava in dieci con Martinez;
Molinaro e Farnerud sv
Ventura 6,5 – il suo Torino ha un rendimento costante, che non sorprende: squadra stronza come lui, su un campo dove ce accadono sempre cose strane. E loro manco so la Rubentus;
De Sanctis sv – appare come una perlescenza rapsodica in blu davanti a Vives e Maxi ma non basta a distrarli;
Florenzi 7 – l’attaccante piu pericoloso, l’esterno che crossa meglio, il centrocampista che fa piu movimento e pure quello che tira meglio i calci piazzati. Qualche recriminazione sull’occasione al 23′ in una bell’azione da sinistra verso destra ma lui spara alto da buonissima posizione;
Manolas 6,5 – primo tempo: un muro e un muracolo su El Kaddouri anticipato prima di involarsi verso la porta. Secondo tempo: una muroscivolata, un muro su Lopez de tacco. Murolas;
Astori 4,5 – benino quasi tutta la partita poi buca Vives sul gol dell’1-1. Lo guarda, lui ricambia. Lui lo guarda di nuovo, Astori se bagna, Vives lo mette dentro. Il pallone. A Maxi. L’anima de li mejo mortacci tua;
Holebas 4,5 – al 20′ osa un tunnel a Bruno Peres, ma quasi sorpreso dall’esserci riuscito, si fa rimontare. Al 29′ fa un cross a De Sanctis, così perché rischiava di perdere l’abitudine. La sua faccia è una Sudata Sindone, monumento bagnato a un atleta cotto a puntino;
Pjanic 4,5 – con calma, che alcuni definirebbero olimpica e io chiamo incosciente, passa di testa nella nostra area per Florenzi. Il piccolo romano spazza perché lui è cosciente di cosa accade se la Lazio fa il sorpasso. Primo tempo irrilevante, secondo da imbucato, quando esce non se sente la differenza;
De Rossi 6,5 – al 18′ fa un tiro come uno che ha un cazzo al culo che spigne. Al 39′ gran lancio per R2D2 che spara una mina a Ljajic che non riesce a stopparla con nessuno dei suoi tre menti. Si procura il rigore, se nasconne mezzo centrocampo torinese nella barba;
Nainggolan 6,5 – subito due belle chiusure su Bruno Peres. Poi gioca saggiamente una gran quantità di palloni nella metà campo granata. Con grinta e tenacia con cui sopperisce all’imprecisione. La cosa che mi sorprende è come sostanzialmente si disinteressi alla fase iniziale di costruzione dell’azione, raramente si abbassa per aiutare i due centrali e ddr (Astori soprattutto avrebbe bisogno di aiuto), ma va sulla tre quarti del Torino, abbastanza vicino a Pjanic. Chiaro sia un ordine tattico;
Ibarbu 3,5 – naturalizzato cagliairtano, gioca meno palloni di Padelli (so di averlo gia scritto ma questa cosa mi ha sconvolto tanto), meritando che il premio Doumbia per gli attaccanti allo sbaraglio diventi premio Ibarbu. Ad esempio, al 16 st nell’area piccola spiove un cross di Florenzi, il difensore davanti a lui, ma lui non è pronto: se sei un attaccante e non sei pronto sull’errore del diretto difensore o non sei un attaccante o semplicemente non sei un attaccante. Dieci minuti dopo la prende di testa solo nell’area piccola ed era mejo che la lisciasse;
Ljajic 5 – tipo intorno alla mezz’ora del secondo tempo, dopo aver perso un pallone rincorre Maksimovic per 20 metri e gli sporca il cross. Ecco, in quel momento il voto alla sua partita passa da 4 a 5. Se magna due o tre palle bone bone nell’area dinrigore granata che nun me ce fate pensà;
Iturbe 5,5 – solo tre tiri da fuori l’area;
Doumbia sv – entra e scaracchia cinque volte in quindici secondi. Record del mondo. Ogni volta che prende palla Moretti lonsodomizza forse per vendicare chissà quale trauma infantile. Sapete, l’uomo nero e menate simili;
Tanga-Ambiguo 5 – sulla faacia non va: sbaglia sempre posizione, stringe troppo al centro in fase di non possesso e in quella di possesso palla non sale abbastanza. Abbasta;
Ucan sv – a entrare al posto di un interprete tanto fuori fase come Pjanic è come se gli U2 si esibissero dopo Paola e Chiara;
Garcia 5 – ho smesso di cercare di capire.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...