Le pagelle di Juventus-Roma 1-0 (77′ Dybala)

Buffon sv – il regazzino figlio della D’Amico gli dà meno grattacapi de notte de sta Roma in una cena elegante al Rubentus Stadium
Barzagli 6,5 – crossa meglio di Digne;
Bonucci 6,5 – lancia mejo de Pjanic;
Chiellini 6- seratina tranquilla in cui esprimere lo strapotere fisico delle sue froge contro i ragazzini dell’amico toscano dell’allenatore che ha organizzato una partitella scaldamuscoli;
Lichtsteiner 5,5 – si nota solo per i vaffanculo rivolti ai guardalinee e l’arbitro per protestare per una rimessa laterale der cazzo. Che disgusto… Ma che je pò ‘nsegna uno così ai fiji?
Khedira 6 – passo lungo da gemella Kessler, meno bello da quando ha mollato Lena Gercke;
Marchisio 5,5 – dopo che Nainggolan je se mette a fa ombra, tocca meno palloni, comunque riesce a dare il “la” all’azione del gol che decide la partita;
Pogba 6 – sembra un travestito de marrazziana memoria: fa mossette sexy in calze a rete ma quando serve sfodera er manganello; è lezioso, ma quando c’è da fa a spallate nun se tira ‘ndietro. Poi lo vedi fa er no look per Dybala e Rudiger è talmente imbambolato che nun sale e nun chiude. Se sarà ingrifato per il manganello;
Evra 6,5 – scherza con Florenzi e fa partire il contropiede lama che vale l’1-0. Ci pensate allo sliding door dell’estate in cui Sabatini acquista Cole e Marotta prende Evra? Il primo a parametro zero arriva e con la buona uscita se ne va (compreso battutismo sul lassismo romano dove se beve e se fuma e nessuno te dice gnente), il secondo pagato qualche spicciolo ancora sputa sangue per la merdosa causa biancozozza;
Mandzukic 6 – ammazza quanto mena, a questo je famo fa uno spin off de Rocky, come pugile c’ha un futuro, almeno al cinema;
Dybala 6,5 – discontinuo, quando accelera è imprendibile ma parte una volta, forse due. Poi segna, veloce come una mosca, pungente come un’ape, manda fuori tempo Coso e allo stadium le razze si uniscono, da sud a sud;
Cuadrado sv si vede un paio di volte. Che dire? Ammazza quanti capelli;
Morata sv
Allegri 5,5 – io non starei molto allegri, contro una squadra derelitta, senza gambe, tutta sbagliata, in campo in via sperimentale, tira in porta due volte. Tracheggia con costrutto fino alla trequarti per poi perdersi tra magheggi e gigioneggiate da istrioni del tuffo. Noi avemo cominciato ad allenacce da dieci giorni, voi che scusa avete?

Szczesny 6,5 – una parata difficile, tre abbastanza in controllo su conclusioni centrali;
Manolas 5,5 – costretto a sgarruparsi sulla fascia destra è un dolore uguale a vedere la mia macchina graffiata da un vecchio col cappello che non riesce a parcheggiare;
De Rossi 5 – se meriterebbe 7 solo per gli insulti a Gomitzukic. Da centrale difensivo, col minimo sforzo, ha finalmente fiato da investire in insulti razzisti;
Rüdiger 3,5 – sbagliasse solo sul gol (dove, a palla scoperta, avrebbe dovuto fare un passo avanti per mettere in fuorigioco Dybala e non dargli la profondità, o eventualmente stargli addosso non a sei metri, questo è per i cerebrolesi che sul Tuitte davano la colpa a Manolas, che incompetenti i tifosi della Roma, hanno la dirigenza e i calciatori che si meritano-ma purtroppo non quelli che merita questo blog). A chi dice “ahhhh ma è un cazzo di nazionale tedesco te pare che è un bluff” ricordo che Odonkor e Gerald Asamoah sono andati ai Mondiali con la Germania, ora gestiscono una parrocchietta nella Foresta Nera e fanno er doppio passo alle vecchiette col cestello dell’elemosina;
Florenzi 4,5 – fisicamente incapace di portare offesa alla metà campo avversaria, Evra lo ignora e lo lascia a Chiellini, poi se lo va a prende mentre er cocco de nonna cerca il dribbling, irridendolo: “Dani Alves chi?”;
Vainqueur 6 – ordinato e pulito, me sta simpatico perché me ricorda Derek Zoolander: si gira e passa solo a sinistra, insomma, non è ambigiro. Chissà cosa avrebbe potuto raggiungere nella vita se lo fosse stato;
Pjanic 5,5 – non è vero che sbaglia troppi passaggi come ha scritto un incompetente su una nota app di disinformazione giallorossa (solo 9 su 73 e la metà in zona di attacco) ed è il romanista che recupera più palloni, ma posizionato così dietro è davvero uno spreco ar cazzo;
Digne 5,5 – prova a spingersi in avanti, ma provare non è “fare”. Si avvicina di più a “non fare”;
Nainggolan 5,5 – fa l’ombra a Marchisio ma si trova in una porzione di campo in cui non è utile e non può sviluppare le sue qualità. Lui è l’unico della Roma che cerca di contrastare gli avversari e noi giustamente lo temiamo a 25 metri da dove gli avversari fanno gioco;
Salah 4 – il dato che mi ha sorpreso è che ha recuperato 6 palloni, ma ne ha persi una marea, senza concludere mai niente in zona di attacco;
Dzeko 5 – non pervenuto, solo falli;
Keita e Sadiq sv – squadra di africani, bacheca vuota;
Torosidis sv
Spalletti sv – sta sperimentando, cercando di capire, apprezzo il discorso che, comunque, il lavoro sulla difesa a 3 tornerà utile come “cultura generale” dei calciatori per ll futuro. Sempre che Sabatini non gliene venda 14 questa estate. Ci sono errori di base però in questa impostazione. Il primo? Al rubentus Stadium hanno giocato in otto fuori posizione, gli unici nel loro ruolo erano Coso, Vainqueur e Dzeko. Così non si arriva da nessuna parte. E poi l’atteggiamento… Cazzo parevamo la Reggina… Poi lo vedo proprio nel travaglio tipico della Entscheidungsproblem, il problema hilbertiano della decisione ovvero: li meno o li lascio fuori dai cancelli di Trigoria in pasto ai tifosi? Il problema, che fori dai cancelli de Frigoria, ormai ce sta solo l’erbaccia.

IMG_6905

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...