Le pagelle di Carpi-Roma 1-3 (56′ Digne, 61′ Lasagna, 84′ Dzeko, 85′ Salah)

Belec 5,5 – ci fa un bel regalo sul primo gol. Meno male che capita ancora, a volte che un portiere generoso si assopisca un po’. Che dio ti belecdica;
Suagher 4,5 – controlla la sua zona e maramaldeggia con Dzeko per circa mezzora. Passa il resto della partita a cercare di leggere il nome dei nostri sulla maglietta, tramortito dagli spunti giallorossi;

Romagnoli 5 – in terra di orbi chi c’ha un occhio è ricco, pensate che questo pippone fa er tattico della difesa del Carpi;

Gagliolo 5- roncolatore di rara ignoranza;

Sabelli 4 – vederlo in serie A ed all’improvviso è come ritrovarsi sui campetti della Prima Divisione;

Crimi 5,5 – sale alto per portare il pressing, ma gira a vuoto come Gabriel Garko a Sanremo: bello ma possibile;

Cofie 6,5 – domina fisicamente il centrocampo, pure Nainggolan ha paura;

Lollo 4 – milite ignoto;

Letizia 5,5 – si trova di fronte il romanista meno in palla e infatti salva la faccia;

Mancosu 5 – attaccante fuori luogo e fuori posto, spesso in fuorigioco, ci prova con una simulazione. Tanto, nomen omen… Non segna mancosu rigore;

Mbakogu 7 – je piacciono le sfide e dopo aver umiliato Rudiger se va a cerca Manolas. Esce stremato;

Lasagna 6,5 – entra e segna. La lasagna me piace ma senza mozzarella;

Di Gaudio sv – entra al posto Mbakogu

Verdi sv – Modena è il posto suo vicino a lasagna;

Castori 5,5 – fa la lasagna… Ops la frittata con le uova che ha a disposizione. Le comiche arrivano nel dopo partita quando, aprendo bocca, toglie ogni dubbio sul fatto che sia laziale inteso deaaalazio;
Szczesny 6,5 – talmente sicuro di sé che non si scompone quando Psichoger lo tradisce e lascia passare l’artiglieria di Carpisa fino davanti all’uscio di casa. Talmente sicuro di sé che me chiedo dove sia finito quel portierino paperoga che faceva impazzire Wenger. Lo ha mandato a 1434 chilometri di distanza per riprendersi dai traumi facendo cure di bellezza. Avete visto come tiene il capello?

Florenzi 5 – a ride e a scherza coll’amichetto suo de Crotone s’è scordato lo spirito pugnace. E pure li piedi; 

Manolas 6,5 – difficile avere un compagno di banco casinista come Psychoger. Lui ce prova a faje copià i compiti, ma quello gnente va ner panico e dà de matto che la maestra è cattiva. Allora a un certo punto se mette proprio a scriveje lui er compito, comincia a coprì tutto il campo orizzontalmente andando a chiude pure dove toccherebbe a Psychoger. Per tanto sforzo se fa male. O forse s’è scucito la fodera dello scroto;

Rüdiger 4,5 – dall’artra parte ha indubbiamente trovato gente al livello suo. Accanto a Gagliolo o Romagnoli non sfigurerebbe in effetti. E siccome Mbakogu è poco mejo, lo soffre. Io dico: la butti sempre in tribuna come manco in Lega Pro, ma nun potevi mettela in fallo laterale se l’attaccante Carpisa te faceva tanta paura? Ma se mettemo a fa l’intellettuali così?

Digne 6,5- avevo appena finito di scrivere “se devi fare certi cross meglio che ti ammazzi” e lui decide di non crossare più e tirare. Goooool!

Vainqueur 6 – 11 palle recuperate e 84 passaggi riusciti su 90 tentati, va a 3 all’ora però è difficile togliergli il pallone anche perché, se va piu lento, torna indietro nel tempo: vallo a riprende poi!

Nainggolan 6,5 – 20 metri dietro, sente l’odore del Napalm nell’aria e si eccita fisicamente, così armato prende a mazzate tutti. È talmente ingrifato che cerca anche di far gol;

Salah 7,5 – anvedi l’egiziano. Maramaldeggia nella difesa del Carpi. Salta a destra, salta a sinistra, è talmente fuori giri che addirittura…. passa la palla a Dzeko che così torna al gol. Poi segna ribadendo in gol una respinta di Belec su tiro del Ninja. Prima s’era magnato un gol grosso come la casa di Bertone, nato da un altro duetto con Dzeko. Questi due che inguettano all’unisono come Albano e Romina fanno sperare per il futuro;

Perotti 6 – vabbè mica penserete che questo ogni maledetta “domenica” (sì lo so che era venerdì) scende in campo e tira fuori dal cilindro conigli e fuori d’artificio. Ogni tanto va bene pure la normalità;

El Shaarawy 5 – al 45mo finisce la sua agonia. I 45 migliori dell’era Spalletti 2 sono senza di lui;

Dzeko 7 – si ritrova nella nuova unione civile con Salah: una coppia di fatto che ne piazza due in mezzo alla difesa del Carpi. Tra 9 mesi il frutto di tanto ammore;

Pjanic 6,5 – vasellina nel motore della Roma, con lui fila tutto liscio e stantuffiamo gioco come un Rocco Siffredi in giornata; 

Emerson sv – giusto il tempo di ammirare il ciuffo;

Spalletti 6,5 – sempre più si vede la mano: tratta i calciatori come bambini, distribuisce pacche sulle spalle, sculacciate e dice loro cosa fare anche quando si tratta di andare a salutare i tifosi giallorossi arrivati fino a Modena e che sotto la pioggia li hanno incitati per 90 minuti. 

  

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...