Le pagelle di Empoli-Roma 1-3 (5′ El Shaarawy, 22′ Zukanovic aut, 27′ Pjanic, 74′ El Shaarawy)

Skorupski 4,5 – che bello pure avecce ogni tanto un portiere tuo che ama Roma e i romanisti e che quando c’è da fa passà un tiro de Pjanic o aggiustalla sui piedi di El Shaarawy nun fa er timido e te aiuta. Aiutame a dì bello (e Skorupski è bello, tra l’altro);
Laurini 5,5 – sta sulle sue, mena, se fa pure er selfie co Dzeko alla fine che je se mette vicino e je racconta le barzellette zozze;
Cosic 5 – talmente disperato che prova a strappasse un braccio dalla spalla a fine partita ma nun riesce a fasse male;
Ariaudo 5 – anonimo;
Mario Rui 5 – un bel giocatore, poi je parte la brocca perché Spalletti lo sfotte mettendogli Rudiger dalla parte sua e gli grida “il gigante e la bambina”. Sbaglia pure sul terzo gol quando segue Salah;
Zielinski 5 – le sue proverbiali incursioni non si vedono, solo una volta si addentra in area di rigore;
Paredes 6 – cerca di cucire calcio e in parte ci riesce in parte i compagni se divertono a rovinargli il punto croce;
Croce 6 – nella trama di Giampaolo lui è il pericoloso innesco, si muove su tutto il fronte d’attacco, fastidioso come una zanzara. E’ pure parecchio litigioso, quando il tecnico lo tira fuori se stava ad attaccà co’ Mire pe questioni di Pes;
Krunic 5,5 – entra nell’azione dell’autogol di Zukankvic e in un’altra incursione. Poi esce, forse uno di quelli a demeritare di meno;
Maccarone 5 – al 12′ prova uno scatto in area che manco quando aveva 18 anni je sarebbe riuscito, pochi minuti dopo fa fesso Rudiger con un affondo a due all’ora che mi ha fatto davvero preoccupare, prova il tiro dalla sua mattonella e in effetti sarà l’unica palla indirizzata verso la nostra porta;
Pucciarelli 5,5 – “continuano a toccarsi Pjanic e Pucciareli”. Cosi il telecronica di Sky Calcio sancisce l’erotismo tra Mire e Pucci, unione civile per due che non sentono l’obbligo di fedeltà;
Livaja sv – gioca con una sufficienza e una superficialità che mi stupisco come non lo abbiano richiamato all’Inter;
Mchedlidze sv – da come ha requisito il pallone dell’unica punizione dal limite dell’Empoli e la prosopopea con cui l’ha preparato e poi lo ha ciabattato verso Szczesny, questo tutte le sere va a dormire chiedendosi perche non gioca nel Barcellona ma che comunque lui si diverte di più a Empoli a fa il reuccio della Capannina;
Buchel sv – da quando l’ho comprato al fantacalcio è scomparso dalla formazione titolare eppure non mi pare il peggiore;
Giampaolo 5,5 – non sa proprio cosa inventarsi per far tornare a suoi la voglia di vincere le partite;

Szczesny 6,5 – se vede che sto progetto nuovo lo annoia, ormai nun je arrivano più di fronte quelle sguaiate occasioni di prendere gol, ormai se diverte a beccà i piccoletti nostri coi rinvii e fa vede al Mister che lui ha fiducia nelle doti a era di un Pjanic o un Perotti. a un certo punto Spalletti gli chiede, in inglese, se ha bisogno degli occhiali per vedere Dzeko. Uno sketch comico degno di Seinfeld;
Maicon 6,5 – gioca baldanzoso come uno che s’è fatto la ceretta al pube ed ora, dopo il disboscamento, corre più libero, ma dovrebbe imparare a gestire le forze meglio perché se sente di nuovo 21enne ma al 55mo ha finito la birra. In tutti i sensi;
Rüdiger 5,5 – se fa beffà dallo scatto al rallentatore di Maccarone. De testa è capace de sparalla in orbita e beccà Clooney che s’è perso nello spazio in Gravity. Invece quando Spalletti lo mette sulla fascia ritrova er sorriso;
Zukanovic 5,5 – fa autogol ed è spesso in ritardo;
Digne 7,5 – in settimana il sito della Roma gli ha fatto una sviolinata ricordando come, in numerose statistiche, come i tackle e gli intercetti (che poi è la roba che piace a me perché davvero utile) lui sia costantemente nella top 3. Così a Empoli sfoggia una prova tutta sostanza che manco pare francese, sembra un giapponese a Fontana di Trevi che deve scattà na foto, tutto applicazione e arte;
Keita 6,5 – lo candidiamo all’Oscar per il Miglior regista;
Pjanic 7,5 – sa che in porta c’è quella pippa di Skorupski co cui giocava alla Wii al tiro coll’arco e scoprì che er polacco era miope come Mister Magoo, così e ce prova da tutti i pizzi. Finisce la partita fresco come una rosa così c’ha er fiato de fa un comizio al microfono de Mangiante in cui spiega pure la Teoria della ragion critica;
Nainggolan 6 – er Ninja se fa male pe morde troppe caviglie;
Salah 6 – senza l’amichetto Edin sembra isolato, si mette a disposizione della squadra, ma poi a un certo punto nun ce la fa proprio più e, capita l’antifona che in porta c’è un citofono, ce prova da tutti i pizzi ma sembra un po’ sfocato e la manda in curva dove i nostri cantano;
Perotti 6,5 – quando tocca palla lo fa con una eleganza che pare Cary Grant in Intrigo Internazionale;
El Shaarawy 6 – fa due gol, due reti incredibili, almeno la prima, ma ve posso di’ la verità? Nun me piace, nun riesco manco a fammelo piacere. Se prende lunghe pause, praticamente una ininterrotta tra il primo e il secondo dei suoi gol. Gli concedo che si sacrifica per la squadra per vuole diventare il cocco del professore;
Iago Falque 6 – gioca da centrocampista;
Manolas e Dzeko sv – scatti, gomitate e colpi di testa;
Spalletti 6,5 – l’influenza di Dzeko gli toglie l’indecisione e così se la gioca col falso nuove e due punte di scatto e di rapina. La partita gliela regala il portiere avversario, ma a tratti la Roma gioca proprio bene, tranne il blackout di 20 minuti nel secondo che sembrava compromettesse tutto.
meme el sha

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...