Roma Udinese 4-0 (65′ e 75′ Perotti rig., 82′ Dzeko, 84′ Salah)

 

Szczesny 6 – dalle sue parti  il tardo pomeriggio senza aperitivo dell’Olimpico è talmente noioso che per un momento je viè voja de ravvivalla lui la partita, provando a mette’ nella nostra porta un retro passaggio del Dio Greco. “O madonna che ha combinato Coso” s’è sentito mormorà tra i corridoi delle tribune e i seggiolini in gran parte vuoti che noi siamo brutte persone e i bioritmi dalli scanner della Questura nun se li famo prende. Però Consonanti non lo fa apposta, a lui je piace proprio er brivido e ‘nfatti dopo prova un dribbling su Zapata e un filtrante radente tra i due bianconeri CazzaLaRanda e Erikabadu. Ma gnente, lui è proprio così;
Peres 6 – s’è impegnato forte in conferenza stampa pronunciando nomi che qui nessuno ha più osato pronunciare… Cafù… Il ricordo del pendolino galvanizza il pubblico giallorosso che, abituato al maigioismo e alle allucinazioni collettive su Coso Giuseppeangelo, e malattie autoimmuni degne del Dottor House per  Balzaretti, Torosidis o Marietto Rui, pensa “ribattezzamolo Italo Peres, magari nun arriva in orario, ma almeno se presenta bene”. Mettemola così: Bruno Peres da Torino s’è presentato bene. Chissà magari diventa un Freccia Rossa;

Manolas 7,5 – questo c’ha un’attitudine da attore che da Kostas ce va Leonardo DiCaprio a seguì i masterclass. Salva tutte le situazioni minimamente scabrose – tanto che Consonanti la palla con le mani non la para mai – ma siccome tutti c’hanno occhi solo per il pesce lesso belga che è appena arrivato e quindi famoje sentì er calore de Roma come se non bastassero 40° delle sei del pomeriggio di un 20 agosto qualsiasi (a proposito, grazie Lega Serie A), allora er Dio Greco se inventa la scena madre dell’infortunio per far sospirare lo stadio e tenè in apprensione una città fino a martedì quando sarà regolarmente al suo posto;
Vermaelen 6 – continuo a osservarlo e devo dire che ha la faccia da pesce lesso. Sono valutazioni tecniche dure ma qualcuno deve pur farle in questa città in cui nessuno capisce nulla o quasi di pallone, di movimenti di squadra o di sfere armillari. Sembra un freddo. Vediamo se Roma tira fuori il suo lato più viscerale – speriamo non sia quello di preparare birre artigianali nella foresteria di Trigoria. Sapete, in Belgio è una passione;
Emerson 6 – dottor Jekyll e mister Jekyll. Bene da metà campo in su, male da metà campo in giù. E’ due giocatori: Dal Moro in difesa e Marcelo in attacco. Chi vincerà? Il Lato Oscuro o la Forza? Captain America o Iron Man?  Io capisco solo che in una partita e mezza ha quasi provocato tre rigori;
Nainggolan 7 – se inventa la scivolata con assist, una nuova app mobile da sfoggiare sui campi della Serie A e, speriamo, presto su quelli della Champions, che gira anche sui sistemi operativi più lenti, tipo Dzeko;
Paredes 6 – move er ciuffo biondo con la prosopopea di quello che sta a studià da Pizarro, Busquets, Casemiro e pure i teen movie anni Ottanta. Sapete Stranger Things gli è piaciuto un sacco. Ha personalità: tiene il giro palla e se la Roma è lenta, lui è lento, è vero pure che quando c’è da controllare, la squadra controlla, se c’è da rifare er trucco, Leandro spreme i punti neri di Raggia. A quell’età la Roma già gioca come gioca lui. Non lo sottovalutamo sto indizio Mandrà… Va a finì che esce la tris de Sabatini…;
Strootman 6,5 – gioca de leadership: alza un sopracciglio e i compagni lo seguono, muove un braccio e l’Udinese sembra Midway City dopo che è passata la Suicide Squad;
Salah 8 – ao bisognerebbe ringrazià chi lo ha messo su un campo di calcio e non su una pista di atletica a far mangiare polvere a Usain Bolt. Il bello è che lui segna eil giamaicano? Boh (o Bolt. Vabbè questa era proprio scema);
Dzeko 6,5 – inizia un duello soprattutto col guardialinee. Giuro ho pensato se lo magnasse, vista la fame che ha, soprattutto davanti alla porta. A un certo punto riceve una palla in area di rigore e lui se deve esse da ricordato dei video su Batistuta che je fanno vede’ Totti e DeRossi dopo che hanno giocato a Football Manager tutta la notte. Dzeko se gira e spara una mina e ho pensato che quello doveva esse’ propio er gol che lo avrebbe fatto rinasce. Ma la palla finisce ar Tevere. Poi Angella si addormenta e er bosniaco trova modo di sorridere;
El Shaarawy 5 – riferiscono i bordocampisti che Spalletti era irritato. Io so sette mesi che sono irritato co Elsha;
Perotti 7,5 – entra e spacca la partita. Sarà un caso che, uscito l’egiziano-italiano che gioca come fosse dipinto sulla piramide di Cheope, ci pensa Diego a mettere apposto la partita. Ce l’abbiamo solo noi, Diego, Diego…;
Jesus 6 – non fa danni, ma nemmeno miracoli;
Fazio sv – Non fa danni. Incredibile;

Spalletti 6,5 – nel primo tempo il giro palla è molto lento. Er bradipo de L’Era Glaciale s’è addormentato in tribuna. Poi le sostituzioni ed ecco che Perotti cambia passo e partita. Roma ha vinto, ma la Roma ha ancora qualche problema, che passa dalla crescita di Paredes mentre studia da Pizarro, dal risveglio fisico dei reduci degli Europei, fino alla speranza che El Shaarawy non sia stato un bluff che ha usato un incantesimo per guadagnarsi il biglietto d’oro per scappare da Milanello;

Karnezis 6 – fa una paratona. Su Dzeko. Cazzo sembrava una presa in giro poi per fortuna…;
Herteaux 5 – si aggira come nella sua metà campo mostrando lo sguardo alla Terminator quando poi al primo scontro duro esce dal campo in barella invocando la mamma;
Danilo 5,5 – può uno scoglio arginare il mare?
Samir 5 – ci si mette di buzzo buono a prendere i tempi agli scatti di Salah, ma per quanto si impegni quando guarda l’orologio l’egiziano gli è già passato oltre;
Widmer 5,5 – con El Shaarawy ha vita facile, poi entra Perotti e il bianconero si trasforma in Meredith di Grey’s Anathomy;
ErikahBadu 5 – prova a cantà ma va a finì che porta solo la croce;
Figlio di Halffredsson 5 – prova totalmente anonima. Stai a vede’ che, tempo sei mesi e co’ Iachini je riesce de fa retrocede pure l’Udinese…
Fofana 5,5 – le matte risate quando un mio amico tifoso della SPAL ha rivendicato questo giocatore come un loro ex calciatore;
Ali Adnan 4,5 – prova a mettere le mani in faccia, falciare o abbozzare un recap di Grey’s Anathomy, ma gnente, Salah l’egiziano non si ferma;
De Paul 5,5 – si sente talmente superiore alla media dei suoi compagni che non la passa mai, mai! Preferisce sbagliare da solo;
Zapata 5 – epico: solo davanti la porta passa al compagno all’ala vicino alla bandierina;
Angella 4 – sono anni che si racconta di questo giovane difensore, acclamato come il nuovo Nesta. Ao, entrato lui abbiamo dilagato, sul 2-0 molla Dzeko pensando “questo non segna manco a porta vuota”. E invece;
Penaranda (CazzaLaRanda per gli amichi) 5,5 – capello platinate sembra Abel Xavier. O Platinette, fate vobis;
Lodi sv
Iachini 5 -se tanto mi dà tanto, altro esonero in vista.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...